Passa ai contenuti principali

Pompei

Ok, mi arrendo, è l'ennesima maccheronata hollywoodiana costruita per far soldi.
Che altro dire?
Non trovo le parole...
Ah ecco, si potrebbe scrivere una lettera di protesta al regista Paul WS Anderson, prima perchè la storia non centra un fico secco con la tragedia di Pompei, ed è praticamente diversa da come la racconta il film, secondo il contesto in cui è ambientato si trova in totale contrasto sulla tragedia.
Sembra che Anderson sembra indeciso su quale strada percorrere, se da una parte gli attori ce la mettono tutta per rispettare il plot e lo script, da un altra parte è proprio questo che fa acqua da tutte le parti, e ben venga allora la lava che brucia via tutto quanto, almeno lei sa dove va a parare.
La regia? Incerta.
La recitazione? Macchinosa.
Il plot? Sembra essere stato scritto in maniera improvvisata durante le riprese del film.
Durante la visione di questo guazzabuglio confuso, non si ha la certezza di niente, sembra che il regista voglia toccare un sacco di generi e mischiarli insieme, ma è come se fosse un elefante in un negozio di cristalleria, fracassone e roboante quanto basta, no anzi lo è in modo strabordante, ma cosa vuole fare? Vuole fare un peplum? Un film d'avventura? Un Catastrofico?
Invece di cogliere la lezione di registi più navigati di lui - mischiare i generi cinematografici è roba che pochi registi sanno fare sempre con le dovute cautele ovviamente - e di dosare maggiormente gli ingredienti come succede ad esempio con Tarantino, Paul WS Anderson fallisce la dove deve dosare e calibrare il tutto.
Perchè succede questo?
Semplice,  non ce la fa, e allora mischia e rimischia facendo un roboante pasticcio che sinceramente e forse per esigenze di mercato, risulta vuoto e artificioso e ricchissimo di stereotipi.
Cos'altro dire poi della recitazione degli attori come Kiefer Sutherland assolutamente sprecato per questo film?
Come anche altri attori tra i quali c'è Carrie Anne Moss, ve la ricorderete come Trinity di Matrix, tutto un altro film, che a confronto a questa robetta se lo pappa in un boccone, peccato per Carrie perchè non è valorizzata come meriterebbe.
I Giovani? Lo stesso, anche se in confronto agli altri due non hanno molte esperienze recitative, questo non toglie nulla del fatto che anche per loro non c'è via di scampo, vengono massacrati dall'incapacità del regista di valorizzarli, c'è poco da fare.
Voto: 3


Commenti

Post popolari in questo blog

Arma Letale 2

Arma letale 2
In questa nuova puntata i nostri agenti di polizia devono proteggere un importante testimone da un supercattivo, che è a capo di un organizzazione di trafficanti di droga che darà filo da torcere ai due amici poliziotti.

Riguarda & Recensisci - Alice in Wonderland

Riguarda & Recensisci

So che mi costa molto fare la recensione di questo film. Per chi come me, è cresciuto con il cinema di Tim Burton, è triste che si sia ridotto ad essere non il genio cinematografico di tanti film entrati ormai da anni nel mio olimpo, film come Beetlejuice, Edward Mani di Forbice, e tanti altri;  devo dire che fortunatamente Tim Burton anche se è caduto in scivoloni dimenticabili, non è ancora sul viale del tramonto.

Cineclassics - Da Qui All'Eternità

CineClassics

Dramma di ambientazione militare che è entrato nella storia del cinema per la celebre scena del bacio sulla spiaggia di Burt Lancaster e Deborah Kerr.
Una storia che colpisce, e che difficilmente dimenticherete, soprattutto per la capacità di rendere l'intensità delle scene memorabili.

Ciclo Horror Stories - Ghosthunters

Nuovo appuntamento con Horror Stories, con un film che non è affatto male, ma che certamente se lo prendete come stacco tra un film impegnato e l'altro può andare benissimo.
Certo rispetto a diverse pellicole è fatto abbastanza bene e riesce a coinvolgere, ma è spettacolo puro e semplice, quindi pigliamolo per quello che è.

Celebration Days - Sam Shepard Tribute - Non Bussare alla Mia Porta

E per finire per ora, celebro il ricordo di un attore, che non si è limitato solo a recitare, spesso ha scritto e prodotto i film in cui recitava: Sam Shepard.
Per tutti, nell'ambiente di hollywood, era una specie di nuovo Harry Miller, e così ho voluto rendergli omaggio recensendo uno dei film diretti da Wim Wenders, che per altro è uno dei miei registi preferiti.