Passa ai contenuti principali

Frozen - Il regno di ghiaccio

Come potete notare, dall'avatar del mio profilo su google, c'è Elsa, l'eroina che riesce a controllare il ghiaccio, il che vuol dire che Frozen è uno di quei film che mi è piaciuto un sacco.
Eh si, fermo restando che oltre ad avere una trama che colpisce al cuore, è avvincente e coinvolgente dalla prima all'ultima scena, e il tema principale di questo delizioso film è l'amore fraterno, la paura di far del male agli altri, e soprattutto la non accettazione dei propri doni di natura, e quando questo avviene si può rischiare veramente di avvolgere il mondo dentro una cappa desolata.
Elsa ha una sorella Anna, che ama infinitamente, ma che da piccola ha rischiato di far morire, a causa del suo dono, e sarà proprio per questo dono che lei scapperà una volta incoronata regina e vivere liberamente senza più aver paura di far del male agli altri.
L'imprevisto però è dato da un inverno perenne che avvolge la cittadina, come riuscire a riportare il sole? Ci pensa Anna, che cerca in tutti i modi di convincere sua sorella, ma non sarà sola: insieme a lei ci sono Christophe, la renna Sven e un pupazzo di neve costruito quando era piccola con la sorella.

Un film davvero delizioso, e devo dire che sono pochi i film davvero coinvolgenti, e se la pellicola in questione è d'animazione in salsa musical in cui le canzoni ti fanno ballare e danno la sensazione di farti volare beh, siamo dalle parti di un film imperdibile, sia per grandi che per piccini, semplicemente fantastico l'uso degli effetti digitali, e soprattutto la trama, quella è la classica ciliegina sulla torta, di solito i film di questo genere sono piuttosto vuoti e senz'anima, ebbene questo non lo è.
Animazione digitale apparte, credo di aver visto uno spettacolo che vale la pena si guardare, e di perderci tempo, perchè pur essendo il classico film di intrattenimento, seppure animato, ti da la sensazione di star vedendo un opera davvero ben fatta, curata soprattutto nei dettagli, quali: l'affettività tra fratelli, l'amore, la solitudine, la paura, un coinvolgimento emotivo unico che cattura i sensi e il cuore, e l'empatia con i personaggi è spinta al massimo livello, qui non ci troviamo di fronte al classico filmetto d'animazione comico e scaccia pensieri, ma davanti a un opera adulta, capace di conquistare praticamente chiunque la guardi, grandi e piccini che siano, e di questi tempi è cosa più unica che rara.
D'altronde ha vinto persino un oscar, e se l'ha vinto un motivo ci sarà no?
Voto: 7 e 1/2





Commenti

  1. dal tuo avatar sospettavo che ti era piaciuto leggermente... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ebbravo, e la recensione ne è la conferma :)

      Elimina
  2. Ne ho parlato molto bene anch'io!!! Mi è piaciuto tanto!!!

    RispondiElimina
  3. si? Poi Spulcio il tuo blog allora :)

    RispondiElimina
  4. secondo me uno dei migliori Disney da un po' di tempo a questa parte :)

    RispondiElimina
  5. Delizioso, soprattutto per la "morale" affatto scontata e per il modo in cui viene dipinto il rapporto tra sorelle. Inoltre, le animazioni dei poteri di Elsa sono un tripudio!! *__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo, si è un film che conquista dalla prima all'ultima scena, è impossibile non restarne incantati :)

      Elimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Arma Letale 2

Arma letale 2
In questa nuova puntata i nostri agenti di polizia devono proteggere un importante testimone da un supercattivo, che è a capo di un organizzazione di trafficanti di droga che darà filo da torcere ai due amici poliziotti.

Cineclassics - Da Qui All'Eternità

CineClassics

Dramma di ambientazione militare che è entrato nella storia del cinema per la celebre scena del bacio sulla spiaggia di Burt Lancaster e Deborah Kerr.
Una storia che colpisce, e che difficilmente dimenticherete, soprattutto per la capacità di rendere l'intensità delle scene memorabili.

Ciclo Horror Stories - Ghosthunters

Nuovo appuntamento con Horror Stories, con un film che non è affatto male, ma che certamente se lo prendete come stacco tra un film impegnato e l'altro può andare benissimo.
Certo rispetto a diverse pellicole è fatto abbastanza bene e riesce a coinvolgere, ma è spettacolo puro e semplice, quindi pigliamolo per quello che è.

Riguarda & Recensisci - Alice in Wonderland

Riguarda & Recensisci

So che mi costa molto fare la recensione di questo film. Per chi come me, è cresciuto con il cinema di Tim Burton, è triste che si sia ridotto ad essere non il genio cinematografico di tanti film entrati ormai da anni nel mio olimpo, film come Beetlejuice, Edward Mani di Forbice, e tanti altri;  devo dire che fortunatamente Tim Burton anche se è caduto in scivoloni dimenticabili, non è ancora sul viale del tramonto.

Masters of Sex - Stagione 1

Si, dovevo recensirla ieri, ma purtroppo non ho avuto tempo, perchè dovevo visionare diversi film che recensirò in questi giorni.
Andiamo al punto: su cosa si basa Masters of Sex?
Nulla di pruriginoso ve lo assicuro io, la serie tv è basata sulle ricerche del dottor William Masters, le cui scoperte nei suoi esperimenti hanno rivoluzionato il mondo della medicina.
La serie è ambientata verso la fine degli anni cinquanta, e le scoperte innovative del dottor Masters, che studia in maniera meticolosa i comportamenti sessuali degli esseri umani mi hanno a dir poco conquistata.
Peccato che è composta solamente da quattro stagioni, comunque per me ha un potenziale pazzesco, che include anche qualcosa di unico e originale nel panorama televisivo recente, e ci vogliono serie tv come queste al giorno d'oggi, e sono anche piuttosto interessanti.
Dobbiamo dire però che la ricerca compiuta dal dottor Masters, è realmente accaduta, e il telefilm si basa sulla biografia di Thomas Maier sullo sc…