Passa ai contenuti principali

Evita

 

SORPRESA!!
Dopo la avvincente settimana dedicata ad Alan Parker, mi accingo a dedicargli anche una rassegna libera, come quelle che sto facendo per Elem Klimov e sua moglie Larisa Shepitko, che ritorneranno tra qualche giorno.
Dunque, ho sempre avuto un rapporto difficile con Evita, ma, come spesso accade quando dopo tanti anni rivedo film che all'uscita non mi sono piaciuti del tutto capita che vengano rivalutati, esattamente come ho rivalutato Evita.
Film quasi del tutto cantato, ci sono scorci di recitazione che si contano sulle dita, la prima volta che l'ho visto ho avuto la sensazione di aver visto un lunghissimo videoclip con madonna protagonista, adesso, che l'ho rivisto, posso solo dire che dietro quelle canzoni c'è una storia, appassionante, avvincente, in cui tutti gli attori danno il meglio di loro.
Madonna che da sempre è stata definita una pessima attrice, fa della sua evita un personaggio indimenticabile che rimane impresso in testa, Antonio Banderas è Ghe Guevara, che viene descritto come l'uomo della strada, la voce del popolo che sa anche criticare Evita e anche lui è bravissimo nell'impersonarlo, il suo valzer con Evita è la scena migliore del film, dove lui e Madonna duettano e ballano in un crescendo sorprendente e appassionante.
Daltronde abbiamo dietro la macchina da presa un maestro come Alan Parker, che dimostra capace di fare un opera personalissima da un musical acclamato, capace di arrivare a far vincere a Madonna un golden globe come migliore attrice.
Quando si dice un grande regista eh?
Alla voce grande regista, potremmo definire Alan Parker capace di fare uscire agli attori quello che hanno nascosto dentro di loro.
E se Banderas che è bravissimo già di suo, ci regala un personaggio capace di bucare lo schermo, lo stesso fa Madonna, che ci regala finalmente un personaggio straordinario.
Critiche apparte, ma non mi dilungo, ciò che è importante è recuperare o rivedere questo sorprendente film musical, che sarà capace anche di conquistarvi se lo guardate senza pregiudizi.
Grandissimo Alan Parker, con una regia concentrata sulla storia di Evita, dirige un musical potente e formidabile, un pelino sotto a Pink Floyd - The Wall ma considerato il regista, possiamo soltanto toglierci il cappello.
Da vedere e rivalutare se ne siete capaci.




Commenti

Post popolari in questo blog

Il Collezionista di Carte

 Una produzione targata Martin Scorsese , da sempre amico e collaboratore di Paul Schrader , che gli ha scritto diversi film, stavolta tornano insieme il primo come produttore esecutivo, il secondo come regista, per un film che narra le gesta di un giocatore di poker dal passato oscuro, mi sarà piaciuto?

The OA

 Alla fine ce l'ho fatta, sembrava una serie pallosa, ma è tutt'altro che pallosa, appena ho cominciato a vederla nel lettore e in tv non sono riuscita a smettere, e gli episodi restanti che dovevo vedere alla fine li ho visti tutti d'un fiato, vi sembra strano? Assolutamente no, restate con me per intraprendere un viaggio incredibile con una delle serie migliori di quest'anno.

The Spooky Season - I consigli Horror di zio Tibia

 Ciao zombetti, Arwen deve avermi ascoltato, sono qui alla fabbrica per invitarvi a seguire i miei consigli horror per la Spooky Season. E ci sarà anche la settimana horror alla fabbrica, Arwen mi ha detto che mi darà spazio, e faremo le recensioni doppie, io con il mio punto di vista e lei con il suo, che cara... Intanto cliccate sul link  click  dove vi consiglio Nightbooks racconti di Paura, ma questo è solo il primo film, ce ne saranno altri ancora. Un abbraccio zombetti dal vostro caro zio tibia.