Passa ai contenuti principali

The Omen - Il presagio

Richard Thorne, è un importante uomo politico, da tempo tenta con la moglie di mettere al mondo un erede, senza riuscirci, nell'ultimo tentativo, andato a male come tutti gli altri, però la fortuna gli viene incontro, un orfano senza famiglia è in cerca di una casa, quale migliore occasione per avere il figlio che ha sempre voluto e nascondere alla moglie la verità? Ma siamo sicuri che sia la scelta giusta? Il bambino si chiama Damien, è silenzioso, intelligente, sembra il figlio che ogni coppia vorrebbe avere, ma c'è qualcosa di strano in lui, una donna si presenta alla porta portando con se un cane, dopo che la bambinaia che avevano preso i Thorne muore gettandosi dal palazzo proprio il giorno del compleanno del bambino, la nuova bambinaia sembra essere quasi una sentinella per il bambino, che controlla tutto intorno, va tutto bene, finchè un giorno le carte cominciano ad essere scoperte, all'inizio è un prete che cerca di avvicinarsi a Thorne per raccontargli la verità su Damien, all'inizio non gli crede, ma alcune coincidenze lo convincono che deve tornare a parlare con quel prete, ma non fa in tempo a parlargli perchè lo trova morto, trafitto da una croce, ma è un giornalista che forse lo guida verso la strada giusta, quello che scoprirà sarà agghiacciante, sua moglie rimane ancora incinta e muore, cadendo dalle scale, ma ormai non vi sono dubbi sulla vera identità di Damien, egli non è altri che l'anticristo, ma come fare per ucciderlo e salvare ulteriori vite umane? Il giornalista, gli indica la strada verso un altro prete che sa come eliminarlo, scoprirà inoltre la verità sul bambino che quando Damien gli è stato affidato gli avevano detto che era morto, le lancette dell'orologio sono veloci, e bisogna fare in fretta, riuscirà Robert  a sconfiggere Damien?
Richard Donner dirige l'adattamento del romanzo di David Seltzer, facendo un classico del cinema horror degli anni settanta, con un bravissimo Gregory Peck, è un film dove il bene di una persona ingenua si scontra con qualcosa più grande di lui, ovvero il male, con un finale tutto da scoprire che sottintende un seguito, infatti di The Omen ci saranno due seguiti, che presto troverete qui.
Come in tutti i classici dell'horror in questo c'è tensione dall'inizio alla fine, tra le migliori scene cito quella in cui il ragazzino urla quando l'automobile si avvicina a una chiesa, quella in cui Robert scopre la verità sul figlio e il finale.
Ps: Lasciate perdere il remake, seppure non è male come film la pellicola originale suscita tensione allo stato puro.
DA COLLEZIONARE.


Commenti

  1. Un film bellissimo, che ho visto decine di volte. Per quanto riguarda il remake, l'ho sempre trovato superfluo.
    Complimenti per l'articolo e per il blog, ciao! :)

    RispondiElimina
  2. ciao grazie x i complimenti e benvenuto alla fabbrica, si il film l'ho visto diverse volte anch'io ed è un crescendo di tensione ^_^

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.