Passa ai contenuti principali

The Omen - Il presagio

Richard Thorne, è un importante uomo politico, da tempo tenta con la moglie di mettere al mondo un erede, senza riuscirci, nell'ultimo tentativo, andato a male come tutti gli altri, però la fortuna gli viene incontro, un orfano senza famiglia è in cerca di una casa, quale migliore occasione per avere il figlio che ha sempre voluto e nascondere alla moglie la verità? Ma siamo sicuri che sia la scelta giusta? Il bambino si chiama Damien, è silenzioso, intelligente, sembra il figlio che ogni coppia vorrebbe avere, ma c'è qualcosa di strano in lui, una donna si presenta alla porta portando con se un cane, dopo che la bambinaia che avevano preso i Thorne muore gettandosi dal palazzo proprio il giorno del compleanno del bambino, la nuova bambinaia sembra essere quasi una sentinella per il bambino, che controlla tutto intorno, va tutto bene, finchè un giorno le carte cominciano ad essere scoperte, all'inizio è un prete che cerca di avvicinarsi a Thorne per raccontargli la verità su Damien, all'inizio non gli crede, ma alcune coincidenze lo convincono che deve tornare a parlare con quel prete, ma non fa in tempo a parlargli perchè lo trova morto, trafitto da una croce, ma è un giornalista che forse lo guida verso la strada giusta, quello che scoprirà sarà agghiacciante, sua moglie rimane ancora incinta e muore, cadendo dalle scale, ma ormai non vi sono dubbi sulla vera identità di Damien, egli non è altri che l'anticristo, ma come fare per ucciderlo e salvare ulteriori vite umane? Il giornalista, gli indica la strada verso un altro prete che sa come eliminarlo, scoprirà inoltre la verità sul bambino che quando Damien gli è stato affidato gli avevano detto che era morto, le lancette dell'orologio sono veloci, e bisogna fare in fretta, riuscirà Robert  a sconfiggere Damien?
Richard Donner dirige l'adattamento del romanzo di David Seltzer, facendo un classico del cinema horror degli anni settanta, con un bravissimo Gregory Peck, è un film dove il bene di una persona ingenua si scontra con qualcosa più grande di lui, ovvero il male, con un finale tutto da scoprire che sottintende un seguito, infatti di The Omen ci saranno due seguiti, che presto troverete qui.
Come in tutti i classici dell'horror in questo c'è tensione dall'inizio alla fine, tra le migliori scene cito quella in cui il ragazzino urla quando l'automobile si avvicina a una chiesa, quella in cui Robert scopre la verità sul figlio e il finale.
Ps: Lasciate perdere il remake, seppure non è male come film la pellicola originale suscita tensione allo stato puro.
DA COLLEZIONARE.


Commenti

  1. Un film bellissimo, che ho visto decine di volte. Per quanto riguarda il remake, l'ho sempre trovato superfluo.
    Complimenti per l'articolo e per il blog, ciao! :)

    RispondiElimina
  2. ciao grazie x i complimenti e benvenuto alla fabbrica, si il film l'ho visto diverse volte anch'io ed è un crescendo di tensione ^_^

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Boomstick Awards 2017

E adesso tocca a me premiare col boomstick, innanzitutto ringrazio il sempre affezionatissimo Pietro Saba World che mi premia sempre, in ogni occasione, compreso questo boomstick awards, e anche il mitico Cassidy del magnifico blog La Bara Volante che anche lui mi ha regalato questo boomstick quest'anno, e sono a quota 5 dal 2014 ad ora.
Ecco le regole del boomstick ;)

1- I premiati sono 7, né uno di più, né uno di meno, non sono previste menzioni d'onore.
2- I post con cui viene presentato il premio non devono contenere giustificazioni di sorta da parte del premiante riservate agli esclusi, a mo di consolazione.
3 - I premi vanno motivati. Non occorre una tesi di laurea. E' sufficiente addurre un pretesto, o più di uno, se ne avete.
4 - E' vietato riscrivere le regole. Dovete limitarvi a copiarle, così come io le ho concepite.
Per chi non rispetta le regole c'è il temuto (ma anche tentatore) bitch please award quindi occhio!


Oooh una volta terminata la presentazi…

Ciclo Horror Stories - Johnny Frank Garret's Last World

Non vi preoccupate, sono sempre qui, e il ciclo horror stories, non è ancora andato in vacanza, l'ultimo appuntamento è per giorno 19, per ora la rubrica va avanti.
Questo Johnny Frank Garrett's Last Word si presenta subito con il chiaro intento di dare allo spettatore un horror con le persecuzioni dello spirito di un condannato a morte...e ci riesce almeno fino a un certo punto.

Cineclassics - Tutti Insieme Appassionatamente

Non vi preoccupate, ci sono ancora oggi, e per l'occasione recensisco uno dei classici che per un motivo e un altro ho recuperato quest'anno: si tratta del bellissimo film Tutti insieme appassionatamente.

I Compari

Ho il piacere di cominciare una speciale rassegna dedicata al regista Robert Altman di cui la settimana scorsa ho iniziato a vedere diversi film, e, per cominciare, questa sarà una settimana tutta dedicata a lui; dalla prossima settimana l'appuntamento sarà ogni weekend.
Come primo film ho scelto di recensire I Compari con Warren Beatty e Julie Christie.

Arma Letale 4

Eh si, dopo tre capitoli strepitosi, eccocci arrivati alla quarta e ultima - finora - puntata della saga Arma Letale.
Quarto episodio che, purtroppo non ha lasciato nulla di particolarmente memorabile, anche se devo dire che pur con tutti i suoi difetti mi è piaciucchiato.
E qui i nostri stanno per diventare rispettivamente Martin papà e Roger nonno, e si portano appresso il fido Leo Getz, - mitico Joe Pesci, che come spalla dei protagonisti fa scappare sempre qualche bella risata - e addirittura il genero di Roger, quasi marito della figlia che sta a sua volta per diventare papà anche lui.