Passa ai contenuti principali

Vampires

Poteva John Carpenter, non fare un film vampiresco? Anche John Carpenter cede al fascino dei succhia sangue, ma lo fa ovviamente a modo suo, dirigendo un film che è spettacolare e splatter quanto basta per essere considerato un capolavoro del genere horror, o anche un cult movie.
Il cast è stellare, protagonista è Jack Crowe, James Woods, un cacciatore di vampiri che lavora per il Vaticano, sin dal giorno in cui ha scoperto che il padre era diventato un vampiro e ha cercato di aggredirlo, non dico altro altrimenti spoilero, cosa che odio fare nelle mie recensioni, e per chi mi legge sa benissimo come le scrivo, ma parliamo del film, che di certo è la cosa fondamentale per scrivere una recensione.
John Carpenter mischia abilmente il sacro e il profano, che sono alcuni temi portanti del suo cinema, e strizza l'occhio anche ai western di Howard Hawks, di cui è un grandissimo fan, e dirige un horror di frontiera, spingendo di più sugli effetti gore e splatter che caratterizzano il genere vampiresco, personalizzandolo alla sua maniera, dunque, andiamo a noi, L'inizio del film parte spingendo il pedale sulla caccia dei vampiri e la ricerca del maestro, che sarebbe il vampiro più potente del mondo, il suo nome è Valek, che è al tempo stesso l'antagonista di Crowe, che ha allo stesso tempo un asso nella manica, che ben presto sarà anche la conseguenza della carneficina che ha ucciso tutta la squadra di Crowe, gli unici rimasti vivi sono lui e Montoya, (Daniel Baldwin), e si portano dietro una prostituta Katrina Sheryl Lee che è stata morsa dal vampiro, e ha un contatto con lui, quindi anche Jack ha un asso nella manica, ma devono fare in fretta, prima che il sole tramonti in modo da sconfiggere Valek e salvare Katrina dall'essere un vampiro, ma le cose peggiorano quando si scoprirà chi ha tradito Crowe, e sarà ormai troppo tardi per Salvare Katrina che nel frattempo ha morso Montoya...Adesso Crowe ha solo un prete chiacchierone a fargli da scudo, che lui reputa persino un incapace, ma è davvero così? Il prete si dimostrerà più astuto di quanto immaginava, e farà da spalla a Jack salvandogli la vita diverse volte, ma cosa vuole Valek da Jack? Semplice, vuole terminare un esorcismo alla rovescia cominciato secoli prima in modo tale che da vampiro può muoversi liberamente alla luce del sole, sarà proprio il prete a fermare il traditore cambiando le carte in regola e rifiutando di terminare il rito, ma chi è il traditore? Non ve lo dico, se lo volete sapere guardatevi il film riuscirà Jack con il prete a fermare Valek prima che sia troppo tardi?
John Carpenter dirige un horror che si spinge in la con gli effetti gore, ma sono ben misurati, non esagerati e inerenti alla storia, in cui dimostra un altra volta di essere un maestro di film di genere, dirigendo un horror che pur restando fedele alla natura dei succhiasangue, se ne distanzia personificandolo in modo originale e innovativo.
DA NON PERDERE ASSOLUTAMENTE



Movie Quote
Lei ha mai visto un vampiro?
No.
Per prima cosa non sono romantici chiaro?
Non assomigliano affatto a un branco di transessuali che se ne vanno in giro in abito da sera a tentare di rimorchiare tutti quelli che incontrano con un falso accento europeo.
Dimentichi quello che ha visto al cinema: Non diventano pipistrelli, Le croci non servono a niente. L'aglio? Vuole provare con l'aglio? Si metta una treccia d'aglio intorno al collo e quei vigliacchi le arrivano alle spalle e glielo mettono allegramente in quel posto, mentre intanto le succhiano il sangue senza cannuccia. Non dormono in bare di lusso foderate di seta.
Vuole ammazzarne uno? Gli pianti un paletto direttamente in mezzo al cuore, il sole li riduce in cenere nel giro di un minuto...

Commenti

  1. si veditelo, questo è un filmone, Benvenuta alla fabbrica :)

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.