Passa ai contenuti principali

Cappuccetto rosso sangue

Ecco, io posso capire tutto, la modernizzazione in chiave personale di una storia, il parere personale di un autore etc etc etc...ma il cambio totale di una favola per bambini? Questo non lo capirò mai, che senso ha riscrivere una fiaba che viene divulgata da genitori e figli sin dal principio e che i bambini stessi conoscono a memoria?
Ecco E' questa la domanda che vi porgo a tutti, voi lettori, perchè cambiare cappuccetto rosso? Non era meglio fare un film a parte, evitando simili banalità, ma nel tempo stesso se si vuole strizzare l'occhio a una fiaba lo si può anche fare, in modo da far capire allo spettatore da dove parte l'ispirazione? Certo che si può, vuoi fare un film di licantropi? Fallo pure, nessuno ti dice no se vuoi dare la tua strizzatina, ma non mi rovinare la fiaba, quella no, che centra la storia di cappuccetto rosso con questa storia di licantropi, già è bastato l'indigestione di Twilight che mi ha cambiato una delle figure horror che amo di più, il vampiro, ma a differenza di ciò quella era una storia, seppure pacchiana e superficiale, può piacere o meno allo spettatore, qui ci troviamo di fronte alla completa trasformazione di una fiaba, in qualcosa che non centra nulla con l'originale, è una storia che non si regge in piedi, dal ritmo banale e superficiale, la stessa regista non sa quale strada prendere, forse perchè ha deciso un giorno di fare la storia di cappuccetto rosso, e di riscrivere la storia secondo un plot horror, incentrato sui licantropi, che terrorizzano un villaggio - ma che centra? - e si deve scoprire chi è che ha rotto l'accordo tra gli abitanti del villaggio e i licantropi, la storia va avanti, ma ci troviamo non la storia della fiaba di cappuccetto rosso, lei c'è il lupo anche, ma c'è una storia horror, un amore da salvare, e bla bla bla, insomma un incrocio tra romanticismo e superficialità poco incisivo, che non riesce a catalizzarsi nella memoria, la storia fa acqua da tutte le parti, è banale e si perde in un bicchiere d'acqua, lasciando l'amaro in bocca, non c'è tensione, l'autrice si perde in storielle extra, che non hanno nulla  a che fare neanche con la storia che vorrebbe mettere in piedi, con i personaggi che si cercano, che nonostante tutto non vogliono che i rispettivi genitori li ostacolino, ecco, è questo che mi da fastidio, la banalizzazione superficiale di un capolavoro dell'infanzia, eppure la Hardwick dovrebbe saperlo che avvolte è meglio non fare filmetti per soldi, ma cercare un progetto migliore per elevarsi ed avere se non ottime, almeno buone recensioni, invece si scelgono filmetti solo per fare soldi...lasciandosi cullare dalle onde del box office, ma il cinema non è solo business, è anche arte, quando lo capirai Catherine?
DA EVITARE.


Commenti

  1. Perché? Perché cercano di fare soldi in ogni modo, quando non ci sono più idee si saccheggia il possibile :)

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.