Passa ai contenuti principali

Horror Stories - Summer Edition -La Prima Notte del Giudizio

Ok, potete dire tutto quello che volete…
Che è allucinato, che è fuori di testa e via dicendo…
Eppure ogni anno non riesco a non guardare i capitoli de La Notte del Giudizio, devo ripescare il terzo capitolo perché mi sa che non l'ho recensito così completo tutta la serie.

Volete sapere come tutto è cominciato?
Ecco la risposta, finalmente siamo giunti al quarto capitolo che più di un seguito è un prequel, e racconta della decisione dei nuovi padri fondatori d'america, di fare un esperimento sociologico circoscritto però in una piccola frazione, ovvero dare 12 ore di completa anarchia con lo sfogo in cui le persone possono commettere tutti gli atti contro la legge per abbassare la criminalità all'1%...
Il problema però che la violenza si espanderà a macchia d'olio in tutta la nazione soprattutto quando gli oppressori incontrano la rabbia degli emarginati, scoppierà una rivoluzione.
Come creare un mostro e tenerlo al guinzaglio?
E' impossibile.
Film imperfetto, ma davvero ne sentivamo il bisogno? Io l'ho guardato soprattutto per recensirlo in rubrica, poi perché da anni seguo questo franchise e non me lo sono perso.
Ma è un mio personale guilty pleasure usato per divertimento e anche per sapere come è iniziato tutto dato che questo è un prequel.
Dite che è stato esagerato girarlo?
Forse, tuttavia anche se ci ho trovato diverse forzature, me lo sono gustato in questa caldissima estate.
Resta comunque un opera di compiacimento, secondo me solo per gli affezionati del genere, il migliore resta comunque il primo capitolo, che è abbastanza agghiacciante.
Senza infamia e senza lode.

La Prossima settimana The Mangler e The Bride





Commenti

  1. Dici bene, senza infamia e senza lode, purtroppo, perché penso che nessuna saga abbia anticipato i nostri (brutti) tempi moderni come ha saputo fare “The Purge”, arrivassero anche bei film, non sarebbe male però ;-) Cheers

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.