venerdì 21 ottobre 2011

Inseparabili

Con inseparabili Cronenberg va verso la maturità registica,strizzando l'occhio alle sue precedenti pellicole come Brood La covata malefica di cui c'è la famosa scena dei gemelli uniti e Claire Niveau che cerca di spezzare il legame che ricorda molto quel film.
Inseparabili, che è tratto dal romanzo Twins scritto da Bari Woods, mette in scena il rapporto tra gemelli, che va aldilà dei comuni rapporti tra fratelli.
Elliot e Beverly Mantle, sono due stimati ginecologi, tra i più famosi luminari della scienza, vivono insieme, mangiano insieme, si dividono persino le donne, un giorno nella loro vita entra l'attrice Claire Niveau, che è venuta da loro perchè non riesce ad avere figli, i dottori le dicono che non può averne a causa di un utero triforcuto.
E' l'inizio di un triangolo amoroso che segnerà inevitabilmente la vita dei medici, se Elliot è il più sveglio, il più audace, il più spregiudicato, Beverly invece è il più fragile, il più sensibile dei due fratelli, come si nota esistono delle differenze anche tra gemelli con lo stesso volto e le stesse sembianze, ma il rapporto tra i fratelli è talmente forte che nemmeno Claire riuscirà a far si che Beverly abbia una sua vita al di fuori del rapporto con Elliot.
Se per Elliot, Claire è stata solo un esperienza per far si che il fratello si convinca a stare con lei, Beverly si innamora veramente di Claire, tanto che quando lei parte per girare un film comincia un decadimento e una discesa agli inferi che lo porterà nel più assurdo degrado psicologico, facendogli creare degli strani strumenti chirurgici ginecologici per donne mutanti, è famosa la scena in cui vuole usare quegli strumenti su una paziente che sta per essere operata.
David Cronenberg mette in scena un altra visione dei suoi consueti temi abituali, la mutazione fisica si fonda con la psicologia, che qui si esprime ai massimi livelli, spingendosi fino all'estremo, sono estreme le conseguenze del rapporto tra questi due gemelli, che, sono magistralmente interpretati da un Jeremy Irons, qui nella sua migliore interpretazione, un interpretazione da pelle d'oca direi, ma anche Cronenberg con una regia che definirei da manuale, fa in modo che lo spettatore sia attirato dal film dall'inizio alla fine.
Il film è un capolavoro, sotto ogni punto di vista, uno dei migliori di Cronenberg, che qui lavora per la prima volta con uno dei più grandi attori in circolazione ancora oggi Jeremy Irons, che mette in scena alla perfezione il suo doppio ruolo, e non è affatto facile incarnare due personalità per un solo film.
Un rapporto tra Elliot e Beverly, legato a doppio filo, uniti dalla nascita fino al decadimento che li porterà alla morte,  peraltro ispirato a un fatto realmente accaduto negli anni settanta, che poi è stato raccontato da Bari Woods come ho detto all'inizio della recensione.
CAPOLAVORO ASSOLUTO.


8 commenti:

  1. Un film fantastico, tra i miei preferiti della filmografia di Cronenberg.
    Irons strepitoso.

    RispondiElimina
  2. concordo Irons è straordinario in questo film :)

    RispondiElimina
  3. fantastico film! e va be'... non è un gran commento ma non è rimasto molto da dire :)

    RispondiElimina
  4. non preoccuparti roby, basta che sei presente è questo l'importante ;)

    RispondiElimina
  5. Un film incredibile. Irons assolutamente al meglio.

    RispondiElimina
  6. è vero :) Irons offre una interpretazione strepitosa, è formidabile come riesce ad incarnare due diverse personalità come fossero due facce della stessa medaglia :)

    RispondiElimina
  7. Aspetto la tua recensione su Il pasto nudo che è ancora più disturbato di questo....e disturbante...cmq ce ne fossero di cronenberg in giro

    RispondiElimina

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...