giovedì 6 ottobre 2011

Phenomena

Ispirata dall'amico Robydick che nel suo blog  Le recensioni di Robydick, Napoleone, Belushi, Keoma sta facendo una specie di rassegna ho voluto rispolverare diversi film di Argento che mi sono fatti 4 anni fa circa dopo aver parlato con alcuni amici del forum di twin peaks che frequentavo allora, oggi ho voluto riprendere Phenomena che ho rivisto diverse sere fa.
Non c'è ombra di dubbio che Phenomena sia uno dei suoi grandi film, protagonista una giovane Jennifer Connelly, Dario Argento l'aveva chiamata dopo averla vista recitare nel capolavoro di Sergio Leone C'era una volta in america, qui interpreta una studentessa americana figlia di un noto attore americano che entra in una specie di colleggio svizzero dove un maniaco uccide giovani studentesse e ne conserva i corpi nello scantinato di casa dato che è anche un necrofilo, ma la ragazza ha una qualità che la distingue dagli altri, e sarà proprio questa qualità a salvare la sua vita e quella di altre ragazze, riesce a comunicare con gli insetti, e conosce anche un entomologo che collabbora con la polizia per quanto riguarda il ritrovamento di cadaveri e riesce a dire esattamente da quanto tempo sono morte le persone dal grado in cui le larve hanno fatto il loro naturale percorso di consumo.
Tra la ragazza e l'entomologo nasce un legame, in quanto quest'ultimo capisce la qualità della ragazza e le insegna di non avere paura di tutto ciò, di accettarla, le spiega come funziona che gli insetti lavorino nei cadaveri, e come si può scoprire il tempo trascorso, e grazie a una piccola mosca che l'entomologo le da dentro a una gabbietta, la ragazza riesce a scoprire il luogo dove si sono svolti gli omicidi.
Uno degli ultimi capolavori in cui si riesce a riconoscere ancora a scoprire il grande maestro dell'horror che Argento è stato, nonostante il passare del tempo resta una pellicola dalla qualità eccelsa, che riesce a impressionare soprattutto nel bagno cadaverico finale, di cui non anticipo nulla, perchè forse a ragione darebbe un po' di voltastomaco a chiunque, soprattutto ai più impressionabili, ipnotico, sensuale, macabro intrigante, sono questi gli aggettivi adatti a Phenomena, e credo sia un titolo che non può mancare a una collezione di cinefilo che si rispetti o anche a un appassionato di horror che si rispetti.
CAPOLAVORO.

2 commenti:

  1. niente da aggiungere. sono d'accordo che è un capolavoro :)

    RispondiElimina
  2. eh si ^^ bravissimi Jennifer connelly e Donald Pleasence, la scena in cui muore è la mia preferita in assoluto in tutto il film :)

    RispondiElimina

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...