Passa ai contenuti principali

Le Amiche della Sposa

Amate le commedie strampalate, dove c'è divertimento dal primo all'ultimo fotogramma, ma senza nessuna pretesa che il film sia un capolavoro, tanto per staccare la spina e divertirvi senza impegno? SI? Allora le amiche della sposa è il film che fa per voi, prodotto dallo stesso team che ha portato al successo film come 40 anni vergine e molto incinta, diretti dal re della commedia demenziale Judd Apatow, il film non è nient'altro che una commedia goliardica che si fa beffe dei famosi chick flick americani, anzi aggiungo che ne è una vera e propria parodia dei film al femminile, o meglio come hanno scritto i giornalisti in recensioni la versione al femminile di una notte da leoni.
Protagonista è Maya Rudolph, la sposa che deve organizzare il suo matrimonio, e chiama a raccolta le sue amiche per farle da damigelle, tra scene goliardiche, e scene che toccano il cattivo gusto, come quella delirante quando devono scegliere gli abiti per la cerimonia in cui sono prese da diarrea e vomito generali dopo aver mangiato in un ristorante che non cucinava bene, o anche quella in cui le due amiche litigano perchè si vedono lontane rispetto a quando erano ragazzine, da antologia la scena dentro l'aereo quando Annie va fuori di testa, citazione da ricordare per chi non lo sa ancora Maya Rudolph è moglie del regista Paul Thomas Anderson, di cui Paul Feig gli fa un omaggio citandolo nella love story tra Annie e il poliziotto, ma è il personaggio di Annie il vero fulcro della storia, commessa repressa di una gioielleria, con il sogno di una pasticceria andata in fumo, si consola cucinando a casa i suoi dolci, ma al lavoro maltratta i clienti, insomma non è fatta per fare solo la commessa, mentre in cucina se la cava abbastanza bene, l'amore arriverà anche per lei?
In sostanza un discreto prodotto per passare allegramente la serata, e senza troppe pretese, ma il film si notano una certa debolezza nella regia, che se fosse stata più ricercata e meno tumultuosa sarebbe stato un prodotto delizioso, anche se tocca il bad taste.
APPETITOSO.

Commenti

  1. nell'ambito delle commedie, per me è un vero capolavoro (a parte a livello registico, in cui non spicca particolarmente però amen)

    RispondiElimina
  2. il film è molto divertente, si ride, e cosa che per me è stata una sorpresa non si piange e questo gli da un gradino in più rispetto alle solite commedie per fanciulle ^^

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.