Passa ai contenuti principali

La Mosca

E' il film di Cronenberg in cui la mutazione genetica assume la sua massima espressione, all'epoca, il trucco in cui si era sottoposto Jeff Goldblum  faceva accapponare la pelle, lo stesso effetto fa ancora oggi, nonostante siano passati ben 25 anni dalla sua uscita al cinema.
David Cronenberg con questo film non ha freni inibitori e mostra tutta la transegesi di Seth Brondle, scenziato che ha inventato una macchina per il trasbordo di oggetti, e sperimenta all'inizio con oggetti, poi con gli animali, e infine anche con le fette di carne per scoprire come mai la prima volta il trasbordo non è riuscito con lo scimpanzè, lo capisce e lo rifà un altra volta, ma questa volta funziona.
Accompagnato da una giornalista che filma i suoi progressi e che si innamora di lui (una bravissima Geena Davis) e che sarà la testimone della sua spaventosa mutazione, infatti lui dopo i vari successi legati ai suoi esperimenti, sperimenta su se stesso la sua invenzione, ma qualcosa va storto, una mosca si introduce nella cabina e si fonde letteralmente con seth, all'inizio si notano piccoli ma impercettibili cambiamenti, come maggiore forza, abilità nell'arrampicarsi e dondolare tra le sbarre di casa, vista più acuta, olfatto più intenso, ma piano piano, le cose cambiano, inizia una mutazione spaventosa, la prima ad accortersi di questo è la giornalista Veronica, con cui ormai ha una relazione stabile, da allora sarà una lenta ma inesorabile discesa agli inferi, che trasformerà fisicamente e completamente seth, se prima lui non ha creduto del tutto alle parole di Veronica, poi dopo un controllo al computer si accorge dell'errore e la richiama, lei vede Seth come se avesse un morbo che lentamente lo sta divorando, lui vorrebbe tentare un altro esperimento ma il suo tentativo fallisce dal rifiuto della donna.
Le cose si complicano quando Veronica scopre di essere incinta, in un sogno/incubo si vede partorire una larva di mosca, e si alza, chiama il suo direttore e lo invita ad accompagnarla all'ospedale per interrompere la gravidanza, ma Seth, ormai trasformato rapisce Veronica per fare una fusione tra lui, lei e il bambino, non accadrà mai perchè il direttore del giornale salva Veronica....
Il finale non lo dico, per non rovinare la sorpresa a chi ancora non l'ha visto, non voglio di certo spoilerare, comunquesia anche se il film è un remake di l'esperimento del dottor K, Cronenberg lo personalizza del tutto facendone un capolavoro a tutti gli effetti, il film che appartiene al genere Body Horror che ha in un certo senso messo in scena lui.
CAPOLAVORO.


Commenti

  1. uno dei film di Cronemberg a cui sono maggiormente affezionato! un cult totale, una bomba

    RispondiElimina
  2. (lui è il re assoluto del Body Horror)

    RispondiElimina
  3. Meraviglioso!!
    Inquietante come la prima volta, ogni volta!

    RispondiElimina
  4. si concordo, è un film molto inquietante ^^

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.