Passa ai contenuti principali

Paris Texas

L'america secondo Wenders, quel paese sconfinato, grandissimo, patria delle grandi opportunità è teatro della ricostruzione di una famiglia, che si è persa per strada, ma è anche la storia di due fratelli, che si ritrovano dopo tanto tempo il cui il primo si prende cura del figlio  del secondo, lasciato dalla madre per inseguire la sua vita, in mezzo c'è la tragica storia di un incendio che ha diviso questa famiglia, lasciando il padre del bambino con problemi psicologici...
Film che tra l'altro ha vinto la palma d'oro a Cannes, è uno sguardo lucido e schietto sui sentimenti umani, in cui l'america è una sorta di teatro immaginario dove le loro vite sono rinchiuse, come tre mondi ormai lontani che apparentemente possono riunirsi, ma è uno sfiorarsi non è un abbracciarsi, alla fine si scoprirà che la madre fa dei peep show, non ha raggiunto il tanto agognato sogno americano, il figlio all'inizio osserva il padre da lontano, ma poi alla fine piano piano si avvicina a lui, che vorrebbe riunire la sua famiglia a Parigi, non la città francese, ma il luogo dove è stato concepito nel Texas.
Film che sottolinea sentimenti, rimpianti, angosce, come pochi altri sanno fare, ma che li sviluppa sotto lo sguardo innocente di un bambino, che vedendo il padre di nuovo accanto a lui sogna di nuovo il ricongiungimento della sua famiglia, e alla fine questa America così grande non è capace di contenere tutto l'amore che esiste tra loro, ed è incapace inoltre nonostante le distanze di ricostruire questo amore come una volta, è un po' come essere soli in mezzo a tanta gente, un vuoto interiore che non si rimargina nè riesce a colmare la tristezza che si ha nel cuore.
Film un po' pessimista direi, ma che è capace di sottolineare i sentimenti per quello che sono, interpretato tra altri da Dean Stockwell (Walt)  Harry Dean Stanton (Travis) e Nastassjia Kinsky (Jane) che solo per la loro interpretazione vale la visione del film, la regia di Wenders riesce ad essere pacata accompagnando lo spettatore e facendo in modo che entri nelle loro vite, ma è ben presente e si vede.
DA NON PERDERE.

Commenti

  1. di questo film ho ricordi lontanissimi, cioè praticamente nulli... ottimo promemoria

    RispondiElimina
  2. veditelo :) ovviamente leggerò il tuo parere una volta fatta la rece ;)

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Gruppo whattsapp della fabbrica dei sogni? E perchè no?

L'idea mi è venuta parlando con un amico fan di twin peaks, in cui aspetto di entrare nel gruppo whattsapp...mi sono chiesta sarebbe carino incontrare su whattsapp tutti gli amici blogger, Ford, il Cannibale, Miki Moz, Bollicina, Kelvin, Lisa Costa e via dicendo se siete daccordo inviatemi o una email, all'indirizzo lafabricadeisogni@gmail.com, oppure un mex su faccialibro, sarebbe una cosa grandiosa chattare con tutti gli amici e farci anche quattro risate in proposito, se ci state fate un fischio che vi aggiungo ok?

Visioni in diretta - Ash vs Evil Dead

Si comincia con un videomessaggio, per poi continuare con quello che sto vedendo, l'episodio comincia con il riepilogo della puntata precedente, per poi continuare con il viaggio in macchina di Ash e un ragazzo che scappano dai non morti...vediamo che succede

In questa puntata Ash è proprio come dice il titolo dell'episodio un esca, e deve confrontarsi con una mamma non morta...l'episodio 2 sta per finire, vi dico solo che mi sono divertita un mondo a guardarlo, perchè oltre ad essere splatter  ha una trama che ti cattura...puro horror al 100%

Aggiornamento 12 Ottobre
E' cominciato l'episodio 3, con una donna che ha disseppellito il padre di Kelly per sapere dove si trova Ash, questi invece cerca un esperto per eliminare l'incantesimo e vengono sentiti dalla donna che ha disseppellito suo padre.
Una poliziotta si mette sulle tracce di Ash e cerca di arrestarlo, ma Pablo le da un colpo di femore che le fa perdere i sensi, ora sono arrivata al punto che la poliz…

Spiderman Homecoming

Ecco il terzo capitolo del reboot di Spiderman...lo devo dire non è male, e questa terza parte mi è piaciuta particolarmente, per un solo motivo: Michael Keaton.
Perché? Perchè simpaticamente ha voluto fare il verso ai cosidetti supereroi - lui che ha interpretato il per me mitico Batman Burtoniano - e interpreta il cattivo, ovvero l'antagonista dell'uomo ragno.
Ed è pure padre della sua ragazza...

Visioni in diretta - Tanto per cominciare...Glow

Nasce la nuova rubrica della fabbrica dei sogni, sulle visioni in diretta, ovvero mentre guardo un film, una serie tv, commenterò il tutto in diretta nel blog...
E questa cosa amici è una novità nella blogosfera, e nasce proprio alla fabbrica dei sogni, quindi è un innovazione, che senza dubbio non è roba da poco, spero di fare quotidianamente grandi cose in proposito.
Intanto sto guardando Glow prima stagione episodio 4, tra poco comincio l'episodio 5.
Allora Glow è una serie tv carinissima di netflix, e la prima stagione ha fatto parlare molto bene in giro tra i siti e blog, il quarto episodio mi sta piacendo molto, specie la parte della ragazza che si confronta col padre wrestler, e soprattutto sul mondo maschilista che ci sta dietro.
Persino il regista si è beccato un ceffone...poveraccio!!!
Comnque ora proseguo con la visione, ci vediamo dopo con la fine dell'episodio 4 e l'inizio dell'episodio 5...ovviamente aggiornerò il post con gli ultimi commenti...a dopo am…