Passa ai contenuti principali

Vanishing on 7th Street

Avendo già letto diverse recensioni che lo stroncavano, io non ci ho voluto credere più di tanto, e ho voluto vedere il film nonostante tutto, e devo dire che le recensioni che ho letto, avevano ragione, Vanishing on 7th street, all'inizio promette bene, per poi perdersi dentro un bicchiere d'acqua, ma io dico perchè scrivere film che hannno un buon potenziale e non svilupparlo come si deve?
Da questa domanda capisco varie cose, anche il motivo per cui il cinema di genere oggi è agonizzante, il fatto è che si fanno troppi film, e quando si fanno troppi film, non c'è l'ispirazione oggi tutti dirigono un film horror, ma sono in pochi a saperlo fare attualmente, Brad Anderson, di cui parleremo in futuro con un altro film, questa volta migliore L'uomo senza sonno, che ho visto e intendo rispolverarlo al più presto, perchè quel film è un piccolo gioiellino a confronto e che vi consiglio di guardare se non l'avete fatto, qui ha per le mani un soggetto che cerca di plasmare ma che non riesce a sviluppare del tutto, la storia è verosimile, durante una proiezione cinematografica, la gente sparisce, come se il mondo fosse finito, gli unici che rimangono sulla terra sono coloro che stanno alla luce di una lampada fino a quando l'energia scompare e scompaiono loro, lasciando solo i vestiti, e poi? Poi c'è il buio assoluto, e l'incapacità di Anderson di andare affondo alla storia, e di plasmare con abilità cosa realmente sta succedendo.
Vanishing è un film non riuscito anche perchè Anderson non sa che direzione prendere, ed è incapace di far provare emozioni al pubblico, è un film statico, che si muove tra buio e luce, senza mostrare il menchè minimo brivido di paura nello spettatore, il chè è uno svantaggio, perchè mostra parecchi difetti nella sceneggiatura, la fotografia invece è molto bella ed è una delle cose migliori del film, ma per il resto è un opera che si può facilmente perdere, dato che non aggiunge nulla di nuovo.
In conclusione, un film che rasenta la noia, un operazione non riuscita, ma che poteva essere sviluppata in modo totalmente diverso, e magari il film ne avrebbe guadagnato un po'.
Peccato.




Commenti

  1. mi sa che lo evito, grazie del consiglio:)

    RispondiElimina
  2. Si, premessa buona senza sviluppo. Parte bene e l'idea abb originale ma scivola via senza lasciare traccia.
    ps L'uomo senza sonno è veramente strabello
    ps Secondo me andava bene anche fabrica con una b come titolo, rendeva unico il blog, quindi non ti crucciare se non trovi indirizzo con due b
    Ciao
    Cinepolis
    http://dino-freezone.blogspot.it/

    RispondiElimina
  3. No non mi cruccio tranquillo, il link non è cambiato, ho cambiato solo il titolo :)

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.