Passa ai contenuti principali

Montecarlo

Diciamocelo subito, non è certo un film di quelli che farà la storia del cinema, eppure come commediola teen non è niente male, è gradevole, e divertente, il merito sta nel cast che è in parte preso dal serial Gossip Girl, in cui spiccano Leighton Meester e Katie Cassidy, gli fa da spalla Selena Gomez, attrice che francamente non conosco e che ho intravisto in questo film, lei è la protagonista che insieme alla sorella e a un amica vincono un viaggio a montecarlo grazie al fatto che viene scambiata per un attrice famosa, ed è proprio qui che inizia l'inghippo, grazie a questo motivo lasciano parigi e vanno  a Montecarlo dove li attende un hotel a 5 stelle e una vacanza da sogno, ma presto dovranno fare i conti con la realtà.
E' una gradevolissima commedia degli equivoci, in cui le tre amiche devono fare i  conti anche con l'acquisto di una collana che l'attrice deve comprare e che ben presto si incrocierà con loro, ma come non è tutto oro ciò che luccica soprattutto quando si scontrano con l'attrice viziata e capricciosa, rispetto alla ragazza che le assomiglia, e che nonostante tutto riesce a trovare anche l'amore e non sarà la sola.
Bene,  se la vede così com'è questa commedia non offre nulla di nuovo sotto il sole, la solita storia romantica, già vista altrove, ma che guarda caso offre qualcosa di frizzante e accattivante riuscendo nell'intento di risultare simpatica laddove si rischia di cadere in un banale scivolone, merito della sapienza del regista che riesce a caratterizzare i protagonisti e dell'esperienza delle attrici di entrare in sintonia con lo spettatore riuscendo ad essere sincere e accattivare la simpatia del pubblico.
Una commedia che sa di vecchia Hollywood pur restando fedele a se stessa e riuscendo ad entrare in sintonia col pubblico, non sono tutte le pellicole così, ma si tratta di un film che si beve su un bicchiere d'acqua, e che bene o male si lascia gustare come un drink frizzante, avrebbe meritato maggiore attenzione al botteghino, ma si sa le uscite estive da noi penalizzano certi prodotti, è comunque un film da vedere per staccare la spina e divertirsi, una cosetta leggera tanto per non pensare alla vita di tutti i giorni, e per divertirsi.
APPETITOSO, si è un film appetitoso e si merita questo parere.


Commenti

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.