Passa ai contenuti principali

I Banditi del Tempo

Come ogni venerdì, c'è la rassegna dedicata al mitico Terry Gilliam.
Se avete ancora dei dubbi sulla sua genialità e la sua visionarietà, con la visione di questo film scompariranno immediatamente.
Questo film rappresenta forse l'inizio del suo cinema grandioso, che avrà la sua massima espressione forse nel suo capolavoro assoluto Brazil, che tra due settimane approderà alla fabbrica.

Tutto quello accennato nei primi due film da lui diretti, qui viene esplorato in tutto il suo potenziale. Questo è un film cari amici che ti incolla alla poltrona dalla prima all'ultima scena, coinvolgente, fracassone entusiasmante, comico, surreale, visionario a più non posso.
L'elemento del cinema avventuroso si mischia col fantastico, l'epico e tanti altri generi che soltanto un genio come Gilliam è capace di dosare alla giusta proporzione.
Sarà quel che sarà, io ho trovato questa sua opera terza sorprendentemente fantastica e incredibilmente unica nel suo genere.
Si comincia con una presa in giro del futuro prossimo, il figlio di una coppia resta in una stanza con un libro in mano, ma ad un certo punto, un gruppo di nani lo coinvolge con una mappa, alla ricerca di un tesoro, e allo stesso tempo devono fermare il male.
Attraverso suggestivi viaggi nel tempo il bambino e i nani si troveranno protagonisti di avventure incredibili, che li porteranno ad attraversare diverse epoche, e incontrare diverse persone, persino Robin Hood, che li aiuteranno a prendere il tesoro.
Ma devono fare i conti con l'altro lato della medaglia, che vive dentro di noi, ma allo stesso tempo può personificarsi da sola...il male.
Un film entusiasmante, che mi ha colpita moltissimo, e che è già entrato nei miei cult personali, vi pare poco?
Guardate vi invito alla visione di questo grandioso film, che, seppur manchi di poco dall'essere un capolavoro, per me rappresenta una visione quasi obbligatoria per ogni appassionato di cinema che si rispetti, o amante del cinema di fantascienza.
Un film grandioso e sorprendente che mi conferma ancora di più che Terry Gilliam è un autore imprescindibile, che ogni appassionato di cinema prima o poi deve conoscere e visionare i suoi film.
In conclusione CULT ASSOLUTO.


Commenti

  1. Mi ricordo vagamente di questo film, da rivedere.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si recuperalo, è un film straordinario :)

      Elimina
  2. Bellissimo e bene interpretato (Sean Connery è il re Agamennone, Ian Holm è Napoleone, Ralph Richardson è Dio ecc); ogni tanto lo ridanno nelle tv private

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dovrebbero farlo anche in quelle nazionali :) cmq si è un film bellissimo, Sean Connery era ancora giovane :P

      Elimina
  3. Ovviamente il dvd di questo piccolo gioiello è nella mia videoteca :)

    Moz-

    RispondiElimina
  4. L'unico film che credo mi manchi del buon Terry, dovrò recuperarlo.

    RispondiElimina
  5. Quanto mi piace questo film...Divertente, fracassone, entusiasmante...assolutamente da non perdere...

    RispondiElimina
  6. Questo mi manca.
    Effettivamente ci sono film di Gilliam che non ho visto. Ha fatto davvero tanto film!

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.