Passa ai contenuti principali

Arwen Al Cinema del 25/01/2018

Nuova puntata della rubrica delle uscite settimanali, e questa settimana escono diversi film, si presume uno più bello dell'altro, cominciamo la carrellata?
ps: per quanto riguarda i film della settimana scorsa saranno recensiti appena sono disponibili per la visione.

Chiamami col tuo nome


Commento: Esce finalmente il film di Luca Guadagnino, praticamente incensato ovunque, non mi resta che vederlo entro al massimo una settimana, vediamo com'è, e ho letto pure che a scriverlo c'è stato persino il grande James Ivory...quindi è scontata la visione.
Aspettative Molto alte.
Trailer

Downsizing

Commento: Alexander Payne, ha sempre avuto una grande stima a casa Lynch, fin dai tempi di Sideways, questo nuovo film mi pare di capire sia un mix tra commedia, drammatico e fantascienza, potrebbe essere un titolo curioso oppure una cavolata, ma essendo Payne un regista particolare, mi aspetto senza dubbio qualcosa di curioso.
Aspettative: Altissime...direi


Made in Italy

Commento: Ligabue torna al cinema, giubilo e gioia, daje, me lo guardo questo, anche perché avendo visto soltanto Radiofreccia, che spero di recensire presto, sono curiosa di vedere sia questo che quello prima ancora...vediamo.
Aspettative: Abbastanza Alte


Tutti gli uomini di Victoria



Commento: Me oui, je voulè vedè questo film, finalmente esce (lettura con la r moscia d'obbligo mi raccomando) un film franscese, ma io non me lo perdo mica, sono sicura che troverò qualcosa di interessante e anche comico.
Aspettative: Buone...lo devo dire, le aspettative sono buone.


L'uomo sul treno

Commento: A sentire in giro, sembrerebbe ormai il solito action trito e ritrito con Liam Neeson, ma può anche essere che sia un titolo spaccatutto, tutto dipende se durante la visione mi diverto o meno...quindi un occhiata gliela do così per curiosità.
Aspettative: Bah...non so che scrivere

Paradise



Commento: Dal cinema d'elite, esce questo film, dalla trama sembra interessante, ma potrebbe anche essere una cavolata di mattone, non credo proprio...comunque un occhiata gliela do, vediamo se gli amici Cannibal e Ford hanno ragione, oppure no.
Aspettative: Abbastanza Alte
Trailer

Gli Invisibili


Commento: con il giorno della memoria, arrivano i film che parlano dell'olocausto, secondo film che esce questa settimana, e che me lo perdo? Assolutamente no...daje, me lo voglio guarda pur io...
Aspettative: Alte direi


La Testimonianza

Commento: E con questo sono tre, ma che ve lo dico a fare? E' il giorno della memoria, e si deve raccontare la shoah, quindi è nella mia lista di visioni anche questo film, che sembrerebbe parecchio interessante, forse più interessante dei due precedenti commentati qua sopra.
Aspettative: Me lo voglio guarda...punto.


Edhel

Commento: Dalla foto che aveva messo Ford nella sua rubrica delle uscite cinematografiche, mi sembrava un horror, e invece no, è un fantasy/drammatico, e anche interessante per giunta...quindi...andata, me lo guardo.
Aspettative: Interessanti

Finalmente Sposi


Commento: Lello Arena dirige film? Caspita...può comunque essere o una cavolata, oppure un film di un amara comicità, gliela voglio dà na possibilità daje.
Aspettative: Non molto alte lo devo dì, tutto dipende dalle mie impressioni a caldo, vediamo se dopo la visione c'avevo ragione o meno.

E per questa settimana è tutto, appuntamento al 1° Febbraio con altre nuove uscite cinematografiche della settimana.


Commenti

  1. Per me Guadagnino, Ligabue e Paradise (m'attira molto).
    Quello sull'elfa pare abbia avuto un sacco di riconoscimenti...

    Moz-

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Knockout - Resa dei conti

In un film d'azione ci vuole il coinvolgimento del pubblico, quando questo viene a mancare si sono tradite le regole fondamentali del genere.
Sappiamo tutti la capacità di Steven Soderberg, di girare film piccoli e coraggiosi, capaci anche di far riflettere; spesso ci mette anche il suo tipico tocco autoriale facendone dei grandi film spendendo pochissimo denaro.
con Knockout ha a disposizione un grandissimo budget, e un cast di attori da capogiro, ma gli manca qualcosa di fondamentale per essere davvero unico, la capacità del suo autore di fare film d'azione. Con questo genere si muove come un elefante in un negozio di cristalleria, incapace di dare una struttura forte alla storia, gigioneaggia con la macchina da presa, cercando un impatto narrativo che invece di coinvolgere lo spettatore in una storia capace di risucchiarla sullo schermo, è capace solo di fare una cosa che per un film d'azione equivale a morte certa: annoiarlo.
Soderberg cerca di fare un film forse diver…

Minority Report

Che succede quando Spielberg incontra Philip k Dick?
Un incontro che definirei di puro intrattenimento coniato da una storia che avvince dall'inizio alla fine, un incontro magico che ha dato vita a un grande film: Minority Report.
Qui il protagonista è Tom Cruise che lavora per la prima volta con Spielberg, e interpreta il ruolo di un agente precrimine, che grazie ai precog, persone che potremmo definire veggenti, hanno il modo di prevedere i futuri crimini e di evitarli.
Tutto sembra andare per il verso giusto, la precrimine ha quasi annullato gli omicidi ed è un dipartimento perfetto...ma è davvero così?
A cominciare a mettere la pulce nell'orecchio di questa organizzazione è una visione di una precog, la donna la più dotata, e prima ancora un agente dell'fbi che vuole vederci chiaro, e che crede che la precrimine non sia così infallibile, sicuramente ha delle pecche.
Quando Agatha, fa vedere a John - Cruise - l'eco di un omicidio lui ne parla con il suo capo, ma ins…

Ciclo Horror Stories - A Quiet Place

Maggio non poteva cominciare che con un horror, visto che di martedì di solito tocca al cinema horror essere protagonista con il famigerato ciclo Horror Stories, ho scelto questa volta un film particolare, in cui non ci sono spargimenti di sangue, ma solo un atmosfera inquietante che non ti molla dall'inizio alla fine.