Passa ai contenuti principali

Première Week - The Disaster Artist

Vi dico solo una cosa...
Film irresistibile, divertente, folle, assolutamente fuori di testa...
Ooops, le cose sono quattro, ma va bene lo stesso d'altra parte questa è la cronistoria della produzione di The Room, ovvero il quarto potere dei brutti film, a dirigerlo un tipo coi capelli lunghi che si chiama Tommy Wiseau, e ha l'aspetto da rockstar, un tipo sui generis, che si affeziona a un giovane ragazzo che considera il suo migliore amico.
Uscita al cinema: 22 Febbraio

Il film è incentrato tutto sull'amicizia tra Tommy e Greg Sestero, e comincia con i due che decidono di punto in bianco ad andare a Hollywood per inseguire i loro sogni di fama e di successo.
Il massimo però che riescono a raccattare sono solo particine in film di poco conto, allora Tommy scrive di punto in bianco una sceneggiatura e decide che è giunto il momento di girare il film.
Già dalle riprese la lavorazione si rivela catastrofica, perché Tommy è un casinista, e anche perché parte della sceneggiatura è sconclusionata, inoltre non ha mai visto un film e cosa peggiore, non sa come girare un film.
Anche i membri della troupe se ne accorgono, ma lui continua imperterrito a girare il suo film, intanto Greg si innamora e decide di andare a vivere con la ragazza che ha conosciuto.
Tommy non la prenderà affatto bene.
E c'è anche il fatto che le riprese non si stanno facendo nel modo corretto.
Insomma un bel casino, e in tutto questo il film rischia di saltare perché Greg ha ricevuto una proposta per una serie tv dove deve interpretare un boscaiolo, farà una scelta diversa, nonostante ci sia ormai freddezza tra i due amici.
Tra litigi e casini è un bel caos per il nostro eroe che deve finire il suo film in tempo...ma...si prenderà ulteriore tempo, alla fine le riprese termineranno...e quando ci sarà la prima...
La gente si sbellicherà dalle risate per la trama assurda e priva di senso del film.
The Room si rivela il peggior film della storia del cinema...ma anche lui avrà il suo momento di gloria dato che con gli anni verrà riconosciuto come cult movie.
Tutto qui?
Io la visione la consiglio perché mi ci sono divertita sinceramente parlando, poi non so voi, James Franco nonostante le accuse di molestie - anche lui, ma allora è un vizio per ora - ha girato un ottimo film, spero che si faccia luce sulla verità, e che non si rovini il successo di questo bellissimo film.
Voto: 8




Commenti

  1. Per me è già uno dei migliori film dell'anno, un film sulla passione per il cinema che fa ridere così, non può non conquistarmi ;-) Cheers

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Decisamente, poi le sfuriate di Tommy sono comicissime xD

      Elimina
  2. Non vedo l'ora di vederlo... 22 Febbraio sarò al cinema!
    Wiseau è l'Ed Wood dei nostri tempi :D

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.

Ciclo Horror Stories - The Midnight Man

Da questo The Midnight man poteva nascere qualcosa di pazzesco, e avevo ragione durante la settimanale rubrica delle uscite cinematografiche a storcere il naso.
Innanzitutto è bene precisare che nonostante abbia messo il film negli scult, per il motivo per cui il soggetto presentato non era poi il massimo dell'originalità, e fin qui ci siamo, nonostante questo ho comunque voluto dare una chance a questo film, che, sebbene abbia delle atmosfere lugubri e ogni tanto ci scappa persino lo jump scares, il film si presenta come se qualcosa di incredibile dovrebbe presentarsi ma si sgonfia subito, anche perché il regista presenta situazioni banali, allunga il sugo della salsa senza concentrarsi su quello che fa di un horror un grande horror, o quanto meno anche un buon horror...andare al dunque.