Passa ai contenuti principali

Il Mio 2017 Arriva il cinema d'exploitation

Per la scelta della foto non potevo che optare con la mitica Pam Grier, per parlare di un genere cinematografico a volte definito come di serie b, ma come sappiamo ormai è oggetto di culto e ha i suoi estimatori.
La fabbrica dei sogno è un blog che è sempre stato aperto a qualsiasi genere e tipologia di film, perciò non potevo ormai sottovalutare la cosa, ed è nato un ciclo di film ogni sabato che è dedicato a questo genere di cinema.
Devo dire con franchezza che ogni volta che postavo la recensione, che sia stato un film Blaxploitation, un Giallo all'italiana, un film di Russ Meyer etc etc etc, la partecipazione ai commenti è stata molto alta...quindi il cinema d'exploitation tornerà ogni sabato dopo la pausa natalizia, devo solo scegliere quando ricominciare.
Per me si è trattato di un viaggio e una scoperta eccezionali, che spero di scoprire molto presto con altri titoli.
Tra i film che mi sono piaciuti di più cito Lo strano vizio della signora Ward, Lorna e soprattutto Foxy Brown, se non li avete ancora visti recuperateli perché la visione ne vale senza dubbio la pena.

Non potevo certamente trascurare anche un regista che mi sta particolarmente simpatico, quel mitico ed esagerato Russ Meyer, di cui grazie a questo ciclo, si è parlato veramente molto alla fabbrica, tra i film recensiti cito Lorna, bellissimo film che mi ha sorpresa molto, drammatico girato nel periodo del bianco e nero gotico, con una protagonista che diventa una sorta di feticcio per l'autore, molto sofisticato girato a basso costo che sorprende per molti motivi. Poi c'è anche Motor Psycho di cui si dice abbia anticipato grazie a diverse scene persino Arancia Meccanica...Per poi continuare con quello che per molti è il suo miglior film Lungo la valle delle bambole...eh ho detto tutto...il mitico Russ tornerà anche quest'anno con altri film visti e recensiti da me personalmente.

Non posso assolutamente dimenticare la coppia di documentaristi Jacopetti e Prosperi, di cui ho recensito Mondo Cane e Africa Addio, torneranno anche loro quest'anno con altri film, spero di vederli tutti e recensirli per voi

E continuo anche a parlare di Blaxploitation con Coffy e Cleopatra Jones, li cito solamente, non inserisco le foto perché comunque sono stati importanti, anche se io preferisco di gran lunga quelli interpretati da Pam Grier.
Un nuovo anno è cominciato, non vedo l'ora di parlarvi di alti film di questo genere e altri sottogeneri del cinema d'exploitation, ogni sabato alla fabbrica, quindi non mancate, domani parlerò delle scoperte che ho fatto l'anno appena trascorso,. Orson Welles e Peter Weir


Commenti

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.