Passa ai contenuti principali

Gifted - Il dono del talento

Cosa è giusto per un bambino?
Vivere felice come tutti i bambini, oppure rinunciare alla sua infanzia per entrare negli allori dei grandi geni riconosciuti al mondo?
E' questo l'interrogativo che è presente in questo film, diretto dal regista di 500 Giorni Insieme e che rappresenta uno spaccato della vita di una bambina che è un genio in matematica, da una parte però c'è la nonna, che si è resa responsabile della vita infelice della figlia, che si è suicidata, dall'altra uno zio che si prende cura della piccola e la fa crescere come tutti i bambini normali.

Il film è incentrato sulla battaglia legale tra i due, una nonna che non vede l'importanza di una crescita normale, anzi, fa molto peggio non la vuole vedere.
La sua ambizione è quella di ostentare che nella sua famiglia ci sono dei geni, e che nel mondo ad attenderli ci sono infinite possibilità, premi, ovazioni e via dicendo, assolutamente incapace anche di guardare in faccia la realtà che quella è una bambina, non un mostro da esibire nelle fiere di paese.
E' un genio in matematica? Ok, ma è anche una bambina, che deve crescere come tutti gli altri bambini, deve fare anche una cosa importantissima: vivere la sua vita.
Ed è proprio questo che sostiene lo zio, che è l'unica persona intelligente capace di guardare in faccia la realtà, e di rispettare il volere della sorella, che per l'ambizione materna alla fine si è suicidata.
Come ho trovato questo film?
Particolare senza dubbio; la cosa che mi ha colpita maggiormente è stata l'insegnante che sorpresa della scoperta che la bambina era un genio in matematica, sin da subito lo dice a quello che considera come un padre della piccola, lui ha deciso di crescere la bambina in modo sano rispetto a come avrebbe fatto sua nonna, lui alza le spalle perché nella vita non è quella la cosa importante, ma un altra: L'affetto, l'amore e soprattutto l'infanzia.
Perché negare l'infanzia a una bambina? Solo perché è un genio in matematica ha diritto come tutti a giocare, a studiare, e a vivere, non deve essere vittima di adulti incapaci di vedere le cose come stanno.
Per me ha rappresentato uno sguardo insolito e originali sulle persone cosidette dotate di un talento particolare che senza dubbio fa riflettere.
Fa riflettere anche la visione di una donna il cui ruolo di genitore è stato un totale fallimento pretendere di dare alla bambina cosa di cui la bambina non ha certamente bisogno, ma per la sua ambizione e per il suo scopo si rifiuta di guardare in faccia la realtà della vita perché lei ha già rinunciato a vivere, solo per la sua ostentazione che in famiglia sono tutti o quasi dei geni.
Lo zio intende però rispettare il volere della sorella, chi la spunterà?
Vi invito alla visione di questo film molto bello e tragico allo stesso tempo.


Commenti

  1. Questo film mi incuriosisce parecchio sin dall'uscita!
    Dopo le difficoltà dei 2 The Amazing Spider-man, Marc Webb, con questa storia, potrebbe aver ritrovato quella voce unica e appassionante di "500 giorni insieme": incrocio le dita ;)
    Un saluto,
    Fede.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Fede, e ben tornata alla fabbrica, si ti piacerà perché è molto bello ^_^

      Elimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.