Passa ai contenuti principali

Grimm - Stagione 3

Ho sempre avuto un debole per le serie tv di stampo fantastico o fantasy, me le guardo tutte, da Twin Peaks, a X-Files, fino a Streghe e Penny Dreadfull, non ci sono limiti alla mia curiosità di scoprire nuove storie in cui posso immergermi.
Così quando ho cominciato a guardare la terza stagione di Grimm, che è arrivata sugli schermi di casa Lynch con una grande curiosità di scoprire se Nick si fosse risvegliato dal torpore in cui quello stregone lo aveva ingabbiato, è proseguita con un grande interesse fino all'ultima puntata.
La terza stagione ha viaggiato in grande carreggiata, anche se mi ero ripromessa di guardarla in pochi giorni, fa niente, ormai il dado è tratto, posso esprimere finalmente il mio parere.
Come dicevo prima in questa stagione Adalind è il vero motore portante, in quanto è incinta e partorirà una bambina, ma ci sono i reali che intendono prendere la bambina per controllare i suoi poteri di hexenbiest per cui un altra strega ha fatto un rituale nella stagione passata.
Qual è allora il compito principale dei nostri eroi?
Semplice, non permettere che la bambina cada in mani sbagliate, a questo ci pensa la madre di Nick, che lotta con la resistenza per contrastare i reali e le loro intenzioni malvage.
E questo è anche il piano della madre di Nick che salva Adalind per questo motivo, in tutto questo proseguirsi di eventi accadono i casi in cui il nostro Grimm, deve contrastare le bestie che colpiscono a Portland, seminando morte e distruzione.
Grimm sorprende anche con la terza stagione, e sono felice di annunciarvi che proprio grazie a questa, si sta delineando bene la trama e cosa in realtà si nasconde tra i segreti dei Grimm e tutto ciò che ruota intorno a loro.
I momenti migliori?
Moltissimi, prima di tutto mi ha colpito la puntata in cui il sergemte Drew Wu  si è trovato davanti a un fenomeno di cui solo un Grimm poteva tenergli testa, e lui, in quanto umano era meglio non avvicinarsi a cose che non può comprendere e che possano distruggergli l'esistenza, così Nick e il suo partner decidono per farlo ricoverare in un istituto psichiatrico, al solo fine di proteggerlo.
Poi mi è piaciuta la puntata in cui un wesen cerca di vendicarsi di altre creature facendo mangiare loro dei funghi avvelenati, e ovviamente la scoperta di una ragazza che è anche lei Grimm, oltre a questo reputo Monroe e Rosalee miei beniamini in quanto sono così teneri e dolci che mi hanno letteralmente conquistata.
Alla fine Nick scoprirà di non essere....
Alttt stavo giusto spoilerando, mi sono fermata in tempo, in quanto è la mia politica di non spoilerare per non rovinare la visione a chi ancora non ha visto la terza stagione.
Per me da questa stagione Grimm è diventata un piccolo cult da non sottovalutare, chissà, magari a breve comincio a guardare la quarta stagione...incrociamo le dita amigos.
Per quanto mi riguarda cominciate a guardare Grimm, sono sicura che non ve ne pentirete.
Parola di scout.




Commenti

  1. Sono ancora fermo alla seconda e non ho ancora deciso se continuare o meno, vorrei farlo ma prima c'è ben altro da vedere...comunque se davvero il livello rimane inalterato una chance certamente darò prossimamente ;)

    RispondiElimina

Posta un commento

Moderazione rimessa, NO SPAM

Post popolari in questo blog

#LaPromessa2021 - I Cugini

  Mi sono sempre chiesta com'erano i primissimi film di Claude Chabrol  regista che apprezzo molto, conosciuto con il film L'Inferno  di cui ho visto parecchi film, con la scusa della promessa per il 2021, ho deciso di mettere in cartellone uno dei suoi primi film: I Cugini .

#LaPromessa2021 - Lili Marleen

  Questo mese saranno tre i film recensiti per la promessa, anche perché non ho fatto tempo a recensire il secondo di aprile, lo faccio adesso, e spero di recensire in breve tempo anche i film di maggio. Adesso tocca a un film di Rainer Werner Fassbinder  da me amatissimo per tanti motivi e chi bazzica questi lidi sa che ho dato parecchio spazio al suo cinema, quest'anno l'ho fatto partecipare alla promessa, selezionando Lili Marleen  mi sarà piaciuto?

Presto alla fabbrica una sorpresa...

  Venghino signori venghino, se ve piace Lino Banfi, se vi siete trastullati con Edwige Fenech, e avete riso co Pierino o simili, non perdetevi la nuova rubrica dove se parla de sto cinema, no, non sono recensioni, ma ho avuto l'idea sopraffina de parlà del cinema de ggenere, o trash all'italiana, perché anche il trash vole il suo spazio perché è de culto eh? La rubrica se chiamerà   STRACULT  perchè il cult lo lasciamo agli estereofili, nella rubrica si parlerà di diversi film, solo parole e fatti soprattutto che parlano di un certo cinema che andava forte negli anni settanta ottanta o giù di lì. Ci saranno risate e ricordi a non finire, e per chi vuole partecipare mi contatti su facebook o via email o anche sotto questo post CIAOOOOO!!!