Passa ai contenuti principali

Le Regole della truffa

Immaginatevi una rapina in banca i cui rapinatori sono sorpresi di vedersi arrivare altri rapinatori, presente solo una cassiera che distribuisce il denaro, l'altro personale è tenuto in ostaggio dentro una stanza, ora immaginatevi che i ladri sono uno più sfigato dell'altro, che combinano un guaio dopo l'altro mettendo a repentaglio la rapina stessa, ma soprattutto non conoscono le regole della rapina perfetta, insomma non ci sanno fare, bene avete presente tutto quello che ho descritto prima? Eccocci qui, tra scene mozzafiato, in alcuni momenti goliardiche  e divertenti si presentano i rapinatori che più incapaci di loro non esistono, e si presenta anche un affascinante Patrick Demsey  anche se si rileva più rimbambito degli altri, e la cassiera che ha l'aria mooolto gentile? Come mai riesce a tener testa a tutti? Una brillante commedia che diverte e fa sorridere, direi anche una sagace commedia sugli imprevisti e sulle sorprese che ti passano sotto il naso e non te ne accorgi, diretta da Rob Minkoff e scritta dal duo del film una notte da leoni, è una divertente presa in giro delle rapine, interpretata da un gruppo di attori in piena forma che ne accentua maggiormente il divertimento negli spettatori, un posto di riguardo spetta anche all'interpretazione di Ashley Judd, la cassiera, sagace e pungente riesce a tenere testa a tutti, facendo regole a modo suo, questa cassiera, dolce e servizievole, avrà qualcosa da nascondere o asseconda i rapinatori che nella loro  imbecillità non si accorgono che...aaaaaaahhhh attenzione, non posso dire altro per non rovinarvi la visione, non sarebbe giusto spoilerare, comunque si, è un film divertente e spassoso, gradevole per farsi due risate in modo spensierato una sceneggiatura accattivante, un cast brillante e una regia gradevole ne fanno un prodotto appetitoso.
DA COLLEZIONARE.


Commenti

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.