Scream

La ricetta giusta per fare un horror che sia più un thriller che un horror? Non ce l'avete? Forse l'intuizione è venuta a Wes Craven, divenuto celebre negli anni ottanta con Freddie Krueger che in Nightmare ha dato gli incubi a una generazione facendosi un consueto gruppo di ammiratori di appassionati di film horror, se il film sopracitato è stato l'icona degli ottanta, Scream può tranquillamente ambire ad essere l'icona degli anni '90, solo che adesso non ci sono gli incubi a farvi morire, ma un assassino reale, un assassino cinefilo appassionato di horror, in cui se sbagli a rispondere ti uccide, risultato? Un capolavoro, uno dei migliori film di Wes Craven, che per l'occasione chiama un gruppo di attori sconosciuti che sono usciti da serial tv, il risultato è una bomba, la trama è piuttosto semplice ma ben articolata e strizza l'occhio al grande Alfred Hitchcock, che sia un ammiratore del grande regista inglese lo si può notare dall'incipt, in cui appare per pochi minuti Drew Barrymore, che grida e urla con tutto il fiato che ha in corpo perchè è terrorizzata dall'assassino, credete sia la protagonista vero? E invece no, la povera Drew muore pochi minuti dopo ed entra in scena lei, la vera protagonista della saga, Sidney Prescott, interpretata da una giovanissima Neve Campbell, che grazie a questo film è divenuta celebre, per poi scegliere film di nicchia con il tempo.
La regia è ottima, e non perde mai il punto di vista di veri appassionati di film di genere, la sceneggiatura è scritta invece da Kevin Williamson, che poi in tv farà Dawson's Creeck e The Vampire Diaries, ma qui ci inserisce tutta la passione per il genere horror e lo si intuisce, ma in scream c'è di più, è un analisi sul vuoto assoluto di una generazione che vede nei film lo scorrere della propria vita, ma c'è anche dell'ironia, l'invadenza della tv, nel suo voler parlare sempre e comunque di storie al limite della violenza pur di fare audience, l'ironia, e tanto tanto altro, insomma c'è tutto non manca niente.
Sarà proprio Sidney con l'aiuto dei suoi amici a dover fare i conti con l'assassino, e smascherarlo, la polizia ha un ruolo marginale,quasi nullo, sarà un gioco al gatto col topo in cui scorrerà un lago di sangue prima che venga fuori il colpevole, o sono due? Mah Chi lo sa, in conclusione un film imperdibile, sia per chi è appassionato di cinema, che per chi si appresta a fare i primi passi del genere.
CAPOLAVORO.


Commenti

  1. Ovviamente adoro. Il primo è un gioiellino del cinema horror. Davvero notevole.

    RispondiElimina
  2. concordo anch'io per il capolavoro!
    probabilmente il mio horror preferito, di sicuro quello che mi diverte di più

    RispondiElimina
  3. si è molto divertente e fa anche gelare il sangue XD

    RispondiElimina

Posta un commento

Moderazione rimessa, NO SPAM

Post più popolari