Passa ai contenuti principali

Nightmare nuovo incubo

Wes Craven ripiglia la creatura che l'ha fatto diventare un icona del cinema di genere negli anni ottanta, resuscitando Freddy Krueger, in quello che potrebbe benissimo essere considerato il suo miglior film, inquietante, raccapricciante, da pelle d'oca, perchè qui c'è tutto l'orrore di Freddy e c'è anche il confine tra realtà, finzione cinematografica, e ancora realtà e incubo, in diversi binari che davvero lasciano lo spettatore senza fiato, ma fatti così bene che si potrebbe rischiare la confusione, ma qui non avviene grazie alla grandissima bravura di Craven, che con la sua regia riesce a tenere alta la tensione dello spettatore dall'inizio alla fine, si viene a scoprire che l'attrice che ha interpretato Nancy nel primo Nightmare è continuamente perseguitata da strane telefonate, in cui una voce rauca le dice di stare arrivando, ma non sono solo le fotografie a terrorizzarla, si pensa sia un maniaco ossessionato dal film Nightmare che la perseguita in questo modo, la realtà sarà ancora più agghiacciante di quanto immagina, e nonostante rischia che la gente la crede pazza lei continua perchè capisce di essere sulla buona strada per scoprire la verità e la verità la trova, grazie al regista Wes Craven - che per l'occasione fa una piccola parte nel film, che tutto quello che racconta la saga di Nightmare è in realtà una antica leggenda che quando è terminato il film è uscita per avere vita propria e tormentare le persone nella realtà, Dylan il figlio di Heather è perseguitato  da incubi e visioni del mostro, l'unica sua difesa è rex un dinosauro di pezza che frena il mostro per non farlo entrare nei suoi sogni e sarà proprio il bambino ad essere la chiave di tutto.
Un film agghiacciante che mette fine alla saga Nightmare, in un modo memorabile, è un vero e proprio horror, fatto col cuore e con tutti i sentimenti, se Freddy doveva terminare, perchè non farlo terminare alla grande? Ed ecco che proprio Craven dirige questo nuovo incubo mostrando di che pasta è fatto un vero horror che potrei definire sbalorditivo, ma non è finita qui perchè negli anni novanta ci sarà la saga di Scream a rinverdire i fasti di questo resgista curioso e sorprendente.
DA NON PERDERE ASSOLUTAMENTE.


Commenti

  1. Me lo ricordo bene, mi è piaciuto parecchio. Sarebbe stata la fine ideale della saga

    RispondiElimina
  2. è stata la fine ideale, apparte il capitolo freddy VS Jason, ma io non l'ho visto e non credo centri con la saga :)

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.