Passa ai contenuti principali

La Casa Nera

The People Under The Stairs, questo è il titolo originale di un opera che strizza l'occhio alle terrificanti storie dell'infanzia piene di incubi che terrorizzavano i bambini, da questo spunto Wes Craven dirige un opera inquietante che terrorizza anche grazie alla bravura di due attori navigati come Everett McGill e Wendy Robie (Qualcuno li ricorda in Twin Peaks? Erano Ed e Nadine Hurley) che in questo film sanno essere terrificanti più della trama stessa o quasi, i due sono in realtà mostri che rapiscono i bambini e li tengono chiusi in cantina - da qui il titolo originale - ma sono anche avidi approfittatori, capaci di sfrattare dalle loro proprietà la gente che ritarda il solo pagamento dell'affitto, ma c'è dell'altro, che naturalmente verrà fuori piano piano, i due in realtà sono fratelli nati da una famiglia che ha praticato per diverse generazioni l'incesto, e sono completamente pazzi.
La storia è raccontata attraverso gli occhi innocenti di un bambino di colore che chiamano il matto, la cui famiglia è stata da poco sfrattata dalla coppia di pazzi scatenati, il bambino conoscerà Alice, quella che per loro sarebbe la figlia perfetta, cosa che hanno cercato anche con i ragazzi che hanno rapito e che hanno scartato una volta che si sono accorti che non erano come volevano loro, chiudendoli nella cantina, il matto scopre questo e scopre anche di più, un altro ragazzo a cui è stata tagliata la lingua, che sarà fondamentale per risolvere il problema e liberare i ragazzi rinchiusi in cantina insieme ad Alice, e dopo giorni che nessuno aveva notizie del matto anche la sua famiglia si mette a cercarlo meglio.
Un horror ben fatto, che ha nell'interpretazione di McGill e la Roby la punta di diamante, infatti i due attori sono bravissimi e interpretano i fratelli pazzi in maniera tanto convincente da risultare credibili, Wes Craven ci mette il suo talento e ne esce un piccolo cult movie che non sfigurerebbe in una collezione di appassionati di film horror, un gradino più in su di sotto shock che presto verrà recensito e un repentino allontanamento da Freddie Krueger che come mostro horror è stata un icona negli anni ottanta, qui Craven si allontana da icone, e mode dirigendo un opera sincera che conquista.
DA NON PERDERE ASSOLUTAMENTE.


Commenti

  1. Un film troppo poco conosciuto, ma che in realtà è molto più solido ed inquietante di moltissimi altri.
    Una favola nera davvero ben riuscita.

    RispondiElimina
  2. Visto parecchio tempo fa con una amica. Ricordo che fece ad entrambe parecchia paura.

    RispondiElimina
  3. si è parecchio inquietante come film ^^

    RispondiElimina
  4. Qualcuno li ricorda in Twin Peaks? Erano Ed e Nadine Hurley.


    E chi se li scorda? *__*
    Ho amato Twin Peaks e l'amerò sempre, come amerò sempre anche questo particolarissimo film che, per fortuna, sono riuscita a recuperare anche in DVD. Il mio teSSoroo!!

    RispondiElimina
  5. si è un horror particolare, un gioiellino, una delle migliori pellicole di Craven :)

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.