Passa ai contenuti principali

Guardiani della Galassia

Sui blockbuster si può scrivere di tutto e di più, ormai credo che gli spazi siano ben riempiti per aprire anche dibattiti sull'argomento, ma certamente questo è un discorso a parte, pur trattandosi sempre di cinema di intrattenimento e d'evasione, devo dire che il suo citazionismo e soprattutto le sie fonti di ispirazioni sono ben sottolineate, cosa insolita per un opera del genere.

Questo è si un pregio, ma anche se il tutto si riduce lì possiamo dargli addosso? Rischiamo soltanto di fare i bacchettoni perchè ammettetelo, nonostante amiamo il cinema più impegnativo - e io sono tra queste persone - ogni tanto fa bene staccare la spina con qualche cosa che ricarichi le batterie, e se è fatto bene il divertimento non è magigiore?
Per quanto amiamo il cinema, ci piace tantissimo passare del tempo a divertirci, è inutile nasconderlo è così e sarà sempre così che lo si voglia o meno.
Per i Guardiani della Galassia forse non ci troviamo di fronte al miglior film tratto dalla marvel comics, ma almeno riesce a divertire e a intrattenere pur con i suoi difetti.


Il film è intrigante non lo nego, ricchissimo di scene fracassone lo so, ma se ne parlo rischio di prendere i soliti clichè della recensione da blockbuster, questa sera non lo voglio fare, perciò mi limito  a sottolineare la capacità del regista di aver fartto un film che ricorda i mitici anni ottanta, con film come guerre stellari tra tutti e l'ironia delle commedie.
E' un opera vintage, e questo lato certamente la rende molto appetibile al grande pubblico, perchè durante la visione si ha l'impressione di essere tornati ai tempi di indy, quando noi della generazione degli 80's che in quegli anni eravamo adolescenti ce li ricordiamo i film usciti quanto hanno segnato la nostra vita.
Questo film con le sue ispirazioni sembra ripercorrere proprio la stessa strada, con una abilità che strizzando l'occhio allo spettatore ormai quarantenne e fa divertire quello più giovane.
Insomma questo film potrebbe piacere proprio a tutti quanti nonostante sia un opera d'evasione, e ogni tanto concediamocela un po' d'evasione, poi ci intrufoliamo nelle introspezioni da cinema minimalista e autoriale, ma almeno ti diverti un po' e ti prepari per una visione più impegnativa.
Per il grande pubblico vabbè credo che non si debba specificare lo staccare la spina, forse si divertirà davanti a un pacchetto di popcorn al cinema e poi ne parlerà agli amici ma chi se ne frega?
Il cinema va preso per come si presenta, nel bene o nel male, per i dibattiti ci siamo noi cinefili  o i critici forse solo quelli bravi...e sono pochi, davvero pochi.
Voto: 6 e 1/2


Commenti

  1. A me il film è piaciuto molto!
    Comunque non ho capito bene il discorso che ne sta alla base :/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. di preciso cosa? Ho fatto una recensione un po' generalista, ma comunque il film non è dispiaciuto neanche a me, mi sono divertita a guardarlo xD

      Elimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Arma Letale 2

Arma letale 2
In questa nuova puntata i nostri agenti di polizia devono proteggere un importante testimone da un supercattivo, che è a capo di un organizzazione di trafficanti di droga che darà filo da torcere ai due amici poliziotti.

Riguarda & Recensisci - Alice in Wonderland

Riguarda & Recensisci

So che mi costa molto fare la recensione di questo film. Per chi come me, è cresciuto con il cinema di Tim Burton, è triste che si sia ridotto ad essere non il genio cinematografico di tanti film entrati ormai da anni nel mio olimpo, film come Beetlejuice, Edward Mani di Forbice, e tanti altri;  devo dire che fortunatamente Tim Burton anche se è caduto in scivoloni dimenticabili, non è ancora sul viale del tramonto.

Cineclassics - Da Qui All'Eternità

CineClassics

Dramma di ambientazione militare che è entrato nella storia del cinema per la celebre scena del bacio sulla spiaggia di Burt Lancaster e Deborah Kerr.
Una storia che colpisce, e che difficilmente dimenticherete, soprattutto per la capacità di rendere l'intensità delle scene memorabili.

Ciclo Horror Stories - Ghosthunters

Nuovo appuntamento con Horror Stories, con un film che non è affatto male, ma che certamente se lo prendete come stacco tra un film impegnato e l'altro può andare benissimo.
Certo rispetto a diverse pellicole è fatto abbastanza bene e riesce a coinvolgere, ma è spettacolo puro e semplice, quindi pigliamolo per quello che è.

Celebration Days - Sam Shepard Tribute - Non Bussare alla Mia Porta

E per finire per ora, celebro il ricordo di un attore, che non si è limitato solo a recitare, spesso ha scritto e prodotto i film in cui recitava: Sam Shepard.
Per tutti, nell'ambiente di hollywood, era una specie di nuovo Harry Miller, e così ho voluto rendergli omaggio recensendo uno dei film diretti da Wim Wenders, che per altro è uno dei miei registi preferiti.