Passa ai contenuti principali

American Horror Story - Coven

Tremate, tremate, le streghe son tornate.
E non sono buone come quelle di Charmed serie tv degli anni novanta con Shannen Doherty, ma sono più cattive, vendicatrici, assassine, e più ne hanno, più ne mettono.
La premiata ditta Falchuck/Murphy torna con la terza stagione di American Horror Story e racconta le gesta di una congrega di streghe, le nostre fattucchiere ora hanno una scuola adatta, presieduta con pugno di ferro da Fiona la suprema, la strega più potente e più cattiva di tutte la dentro.
A contrastarla è sua figlia Cordelia, una strega molto più potente che Fiona sminuisce sempre.
La terza stagione racconta ancora un altra storia, e come avete capito dall'inizio di questa recensione ad essere protagoniste sono le streghe.
Qui si mescolano riti magici, voodo e il razzismo dell'america dell'ottocento, che fanno da sfondo alla lotta cominciata con la congrega di Fiona contro un altra strega Marie Laveau e nel frattempo riesuma dalla tomba madame Lalourie che grazie a una maledizione di Marie deve vivere per sempre su questa terra.
Ma Fiona è malata, ha il cancro e sta per morire, e un altra suprema sta per sorgere, come fare per ucciderla e prolungare il suo dominio sulla congrega?
All'inizio si pensava sia la stellina del cinema con diversi poteri, poi Misty Day, e infine quando si sono programmate le sette prove delle sette meraviglie la strega che Fiona temeva, è la nuova suprema, e chi sarà mai?
Per scoprirlo lo dovete guardare.
La terza stagione mi è piaciuta parecchio, e molto direi, è bella tanto quanto la seconda stagione, peccato che non a tutti è piaciuta, a me ha intrigato moltissimo.
Jessica Lange è sempre bravissima, come anche le new entry Kathy Bates e Angela Bassett.
Azzeccato e divertente il cameo di Stevie Nicks strega bianca che appare in due episodi della terza stagione.
Una terza stagione ricca di sorprese, mai banale o scontata, cos'altro chiedere da un telefilm che rispolvera l'horror e lo porta in tv?
In questa stagione sono le donne le vere protagoniste, ed è una stagione tutta rosa, affilata come le lame di un coltello, vedere per credere quando appaiono i morti viventi, e quando fanno risorgere Kyle e Madison.
Nulla è lasciato al caso per American Horror Story Coven e puntata dopo puntata ve ne accorgerete, che non c'è tutta questa bontà nella congrega gestita da Fiona, che è una suprema ambiziosa, debosciata e irresponsabile, rispetto a sua figlia Cordelia.
Il finale ve lo lascio immaginare, non vi dico niente per non rovinarvi la sorpresa, ma intanto gustatevi questa terza stagione se non l'avete ancora fatto.
Voto: 7



Commenti

  1. anche a me coven non è dispiaciuta affatto!
    la nuova stagione freak show invece mi sta deludendo abbastanza...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. uh davvero? Peccato, poi vengo a leggere il tuo parere su freak show, io naturalmente appena sono pronti tutti gli episodi in italiano la scarico e la guardo, poi darò il mio parere appena l'avrò finita :)
      Coven è forte, molto forte come stagione ^_^

      Elimina
  2. Una stagione che ho adorato anche io, un po' più teen e scioccherella ma per nulla sgradevole. E la "caccia" alla suprema mi ha intrigata moltissimo! :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh bollicina, come ti capisco, sono daccordo con te ^_^

      Elimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Riguarda & Recensisci - Alice in Wonderland

Riguarda & Recensisci

So che mi costa molto fare la recensione di questo film. Per chi come me, è cresciuto con il cinema di Tim Burton, è triste che si sia ridotto ad essere non il genio cinematografico di tanti film entrati ormai da anni nel mio olimpo, film come Beetlejuice, Edward Mani di Forbice, e tanti altri;  devo dire che fortunatamente Tim Burton anche se è caduto in scivoloni dimenticabili, non è ancora sul viale del tramonto.

Arma Letale 2

Arma letale 2
In questa nuova puntata i nostri agenti di polizia devono proteggere un importante testimone da un supercattivo, che è a capo di un organizzazione di trafficanti di droga che darà filo da torcere ai due amici poliziotti.

Riguarda & Recensisci - Cineclassics - Il Dottor Stranamore, ovvero come ho imparato a non preoccuparmi e ad amare la bomba

Riguarda & Recensisci - CineClassics
Terminato lo special di Riguarda & Recensisci dedicato a Tim Burton, ecco che comincia quello dedicato al più grande regista di tutti i tempi, almeno per la sottoscritta, subito dopo il grande Orson Welles. Potevo non recensire i film che ancora non avevo recensito? Può mancare in un blog di cinema che ambisce ad essere il più completo esistente in Italia, un regista come Stanley Kubrick? Assolutamente no. Ed ecco a voi per vostra gioia questo special, a cominciare dai film che avevo visto, fino a recensire gli ultimi due film che mi rimangono da vedere, per completare l'intera filmografia del grande Stanley, che a due anni di distanza da Lolita, gira un film ancora più controverso del precedente.

Cineclassics - Da Qui All'Eternità

CineClassics

Dramma di ambientazione militare che è entrato nella storia del cinema per la celebre scena del bacio sulla spiaggia di Burt Lancaster e Deborah Kerr.
Una storia che colpisce, e che difficilmente dimenticherete, soprattutto per la capacità di rendere l'intensità delle scene memorabili.

Ciclo Horror Stories - Ghosthunters

Nuovo appuntamento con Horror Stories, con un film che non è affatto male, ma che certamente se lo prendete come stacco tra un film impegnato e l'altro può andare benissimo.
Certo rispetto a diverse pellicole è fatto abbastanza bene e riesce a coinvolgere, ma è spettacolo puro e semplice, quindi pigliamolo per quello che è.