American Horror Story - Coven

Tremate, tremate, le streghe son tornate.
E non sono buone come quelle di Charmed serie tv degli anni novanta con Shannen Doherty, ma sono più cattive, vendicatrici, assassine, e più ne hanno, più ne mettono.
La premiata ditta Falchuck/Murphy torna con la terza stagione di American Horror Story e racconta le gesta di una congrega di streghe, le nostre fattucchiere ora hanno una scuola adatta, presieduta con pugno di ferro da Fiona la suprema, la strega più potente e più cattiva di tutte la dentro.
A contrastarla è sua figlia Cordelia, una strega molto più potente che Fiona sminuisce sempre.
La terza stagione racconta ancora un altra storia, e come avete capito dall'inizio di questa recensione ad essere protagoniste sono le streghe.
Qui si mescolano riti magici, voodo e il razzismo dell'america dell'ottocento, che fanno da sfondo alla lotta cominciata con la congrega di Fiona contro un altra strega Marie Laveau e nel frattempo riesuma dalla tomba madame Lalourie che grazie a una maledizione di Marie deve vivere per sempre su questa terra.
Ma Fiona è malata, ha il cancro e sta per morire, e un altra suprema sta per sorgere, come fare per ucciderla e prolungare il suo dominio sulla congrega?
All'inizio si pensava sia la stellina del cinema con diversi poteri, poi Misty Day, e infine quando si sono programmate le sette prove delle sette meraviglie la strega che Fiona temeva, è la nuova suprema, e chi sarà mai?
Per scoprirlo lo dovete guardare.
La terza stagione mi è piaciuta parecchio, e molto direi, è bella tanto quanto la seconda stagione, peccato che non a tutti è piaciuta, a me ha intrigato moltissimo.
Jessica Lange è sempre bravissima, come anche le new entry Kathy Bates e Angela Bassett.
Azzeccato e divertente il cameo di Stevie Nicks strega bianca che appare in due episodi della terza stagione.
Una terza stagione ricca di sorprese, mai banale o scontata, cos'altro chiedere da un telefilm che rispolvera l'horror e lo porta in tv?
In questa stagione sono le donne le vere protagoniste, ed è una stagione tutta rosa, affilata come le lame di un coltello, vedere per credere quando appaiono i morti viventi, e quando fanno risorgere Kyle e Madison.
Nulla è lasciato al caso per American Horror Story Coven e puntata dopo puntata ve ne accorgerete, che non c'è tutta questa bontà nella congrega gestita da Fiona, che è una suprema ambiziosa, debosciata e irresponsabile, rispetto a sua figlia Cordelia.
Il finale ve lo lascio immaginare, non vi dico niente per non rovinarvi la sorpresa, ma intanto gustatevi questa terza stagione se non l'avete ancora fatto.
Voto: 7



Commenti

  1. anche a me coven non è dispiaciuta affatto!
    la nuova stagione freak show invece mi sta deludendo abbastanza...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. uh davvero? Peccato, poi vengo a leggere il tuo parere su freak show, io naturalmente appena sono pronti tutti gli episodi in italiano la scarico e la guardo, poi darò il mio parere appena l'avrò finita :)
      Coven è forte, molto forte come stagione ^_^

      Elimina
  2. Una stagione che ho adorato anche io, un po' più teen e scioccherella ma per nulla sgradevole. E la "caccia" alla suprema mi ha intrigata moltissimo! :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh bollicina, come ti capisco, sono daccordo con te ^_^

      Elimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD