Passa ai contenuti principali

American Horror Story - Coven

Tremate, tremate, le streghe son tornate.
E non sono buone come quelle di Charmed serie tv degli anni novanta con Shannen Doherty, ma sono più cattive, vendicatrici, assassine, e più ne hanno, più ne mettono.
La premiata ditta Falchuck/Murphy torna con la terza stagione di American Horror Story e racconta le gesta di una congrega di streghe, le nostre fattucchiere ora hanno una scuola adatta, presieduta con pugno di ferro da Fiona la suprema, la strega più potente e più cattiva di tutte la dentro.
A contrastarla è sua figlia Cordelia, una strega molto più potente che Fiona sminuisce sempre.
La terza stagione racconta ancora un altra storia, e come avete capito dall'inizio di questa recensione ad essere protagoniste sono le streghe.
Qui si mescolano riti magici, voodo e il razzismo dell'america dell'ottocento, che fanno da sfondo alla lotta cominciata con la congrega di Fiona contro un altra strega Marie Laveau e nel frattempo riesuma dalla tomba madame Lalourie che grazie a una maledizione di Marie deve vivere per sempre su questa terra.
Ma Fiona è malata, ha il cancro e sta per morire, e un altra suprema sta per sorgere, come fare per ucciderla e prolungare il suo dominio sulla congrega?
All'inizio si pensava sia la stellina del cinema con diversi poteri, poi Misty Day, e infine quando si sono programmate le sette prove delle sette meraviglie la strega che Fiona temeva, è la nuova suprema, e chi sarà mai?
Per scoprirlo lo dovete guardare.
La terza stagione mi è piaciuta parecchio, e molto direi, è bella tanto quanto la seconda stagione, peccato che non a tutti è piaciuta, a me ha intrigato moltissimo.
Jessica Lange è sempre bravissima, come anche le new entry Kathy Bates e Angela Bassett.
Azzeccato e divertente il cameo di Stevie Nicks strega bianca che appare in due episodi della terza stagione.
Una terza stagione ricca di sorprese, mai banale o scontata, cos'altro chiedere da un telefilm che rispolvera l'horror e lo porta in tv?
In questa stagione sono le donne le vere protagoniste, ed è una stagione tutta rosa, affilata come le lame di un coltello, vedere per credere quando appaiono i morti viventi, e quando fanno risorgere Kyle e Madison.
Nulla è lasciato al caso per American Horror Story Coven e puntata dopo puntata ve ne accorgerete, che non c'è tutta questa bontà nella congrega gestita da Fiona, che è una suprema ambiziosa, debosciata e irresponsabile, rispetto a sua figlia Cordelia.
Il finale ve lo lascio immaginare, non vi dico niente per non rovinarvi la sorpresa, ma intanto gustatevi questa terza stagione se non l'avete ancora fatto.
Voto: 7



Commenti

  1. anche a me coven non è dispiaciuta affatto!
    la nuova stagione freak show invece mi sta deludendo abbastanza...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. uh davvero? Peccato, poi vengo a leggere il tuo parere su freak show, io naturalmente appena sono pronti tutti gli episodi in italiano la scarico e la guardo, poi darò il mio parere appena l'avrò finita :)
      Coven è forte, molto forte come stagione ^_^

      Elimina
  2. Una stagione che ho adorato anche io, un po' più teen e scioccherella ma per nulla sgradevole. E la "caccia" alla suprema mi ha intrigata moltissimo! :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh bollicina, come ti capisco, sono daccordo con te ^_^

      Elimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.