Passa ai contenuti principali

Storia di Ruth, Donna Americana - Citizen Ruth

Ruth...chi è Ruth?
Una donna irresponsabile, che beve come un camionista, fuma come un turco, e sniffa colla, usa il torpiloquio per esprimersi, e veste come una barbona, sdrucida, sudata, che scopre di aspettare un bambino, un altro di una diversa serie, il padre potrebbe essere chiunque?
E' forse il caso di mettere la testa a posto? Decisamente si, soprattutto è il caso di fare una scelta ponderata... ce la farà?
In questo caso dovrà scontrarsi con due fazioni, tra chi è favorevole all'aborto - che viste le sue abitudini è la soluzione più adatta, contro chi è contro all'aborto.
Alla fine sceglierà di fare di testa sua, come ha sempre fatto.

Laura Dern è un attrice fantastica.
Ho sempre visto Laura Dern in ruoli pacati e responsabili, ma mai in un ruolo di una sdrucida che sembra essere uscita da una fogna, beve e fuma parecchio, e sniffa colla, quella vera, non la cocaina, per questo il più delle volte la devono portare all'ospedale, ed è qui che dimostra la sua versatilità, grazie anche alla bravura del regista, nel dirigere una storia fin sopra le righe.
Una commedia sopra le righe ma che tratta un tema scottante, e realistico, con un attrice protagonista sorprendente, niente male per un esordio dietro la macchina da presa non è vero?

Il film è anche molto divertente, pieno di scene esilaranti e sorprendenti, non è un capolavoro ma senza dubbio un ottimo film, capace anche di far riflettere lo spettatore che infondo tutti gli esseri umani sono imperfetti, e bisogna accettarli qualsiasi scelta compiono, anche se per maturare devono crescere come tutti e rendersi conto che tutti dobbiamo prenderci le nostre responsabilità, chi più chi meno, ma tutti devono affrontare la vita.
Poi che sia dolce o amara non ha alcuna importanza, l'importante è affrontarla con responsabilità.
Soprattutto l'importante è fare la scelta giusta per noi, senza intrusioni di estranei che vogliono imporci le nostre idee.
In sostanza è questo che il film racconta in maniera sboccata forse, ma è tutto nella forza recitativa di una grande attrice come Laura Dern la vera forza trainante del film.
Ruth è un personaggio che non vorresti mai avere accanto, o come figlia, il peggiore esempio di essere umano, che possa esistere, eppure riesce nella sua atipicità ad essere esilarante e sorprendentemente vera, nonostante le imperfezioni, se di questo parliamo.
Basta con personaggi fasulli, perfetti, si con personaggi dall'alto turpiloquio, imperfetti sdrucidi e sopra le righe, almeno sono molto più reali di qualsiasi Bella swan dei filmetti per adolescenti che vanno di moda oggi.
Voto: 8



Commenti

  1. Soggetto interessante. Non conoscevo questo film. Metto in lista!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si ti divertirai, è molto divertente il film ^_^

      Elimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.