Passa ai contenuti principali

Y Tu Mama Tambien

Julio e Tenoch, due adolescenti propongono un viaggio a Luisa, una splendida donna spagnola, per raggiungere la spiaggia Boca del Cielo, inizialmente la donna rifiuta, ma poi accetta l'offerta dei due giovani, soprattutto quando si accorge che il marito la tradisce...per quei ragazzi sarà una vacanza e un avventura che segneranno la loro maturità.

Ragazzi che film, no dico Alfonso Cuaròn lo sapete chi è no? Il regista di Children of Men e Gravity, dopo aver visto quest'ultimo film, ho deciso di recuperare Y Tu mama Tambien.
E' un road movie di impatto avventuroso fresco e colorato, una vacanza che è come il viaggio iniziatico di questi due ragazzi verso la vera vita, conoscono una donna molto più grande di loro e conoscono l'amore, infatti i due si innamorano della stessa donna, inconsapevoli del vero motivo che ha spinto la donna a partire con loro, lo scopriremo alla fine...
Bravissimi i tre protagonisti, e bellissima la storia che ti catapulta in una visione fresca, colorata, e spensierata della vita, ma allo stesso tempo capisci che il viaggio non è solo letterale, è anche metaforico, nel senso che i due giovani cresceranno accanto a Luisa, e la loro vita non sarà più la stessa al ritorno a casa.
Il film, che è diviso in due parti, di cui la prima è l'allegria, la spensieratezza, mentre la seconda i due protagonisti si accorgono di non essere più le stesse persone che hanno cominciato il viaggio, conoscono l'amore per luisa e sono consapevoli che questo li ha cambiati. Allo stesso modo Luisa, stacca la spina con suo marito senza dire nulla ai due ragazzi, e mette in esame la sua vita, per un ultimo viaggio per carpire la spensieratezza perduta di un tempo.

un piccolo ma grande film, forse il migliore di Cuaròn, ancora lontano dalle iperboliche superproduzioni hollywoodiane, riesce a girare un film capace di suscitare emozioni, non di quelle che ti fanno piangere, ma di quelle che ti pongono al centro dell'opera cinematografica creando una sorta di empatia, che entra nel cuore e non esce più.
E infatti è uno di quei film che difficilmente si dimenticano, e per me sinceramente è stato una sorpresa guardarlo e constatare che basta poco per fare un film capace di restare impresso.
Dovrebbe tornare a questi livelli, anche se sinceramente non mi sono dispiaciuti i suoi film più recenti, però quando i registi sono particolarmente ispirati e fanno piccoli film, è lì che danno il meglio di loro, speriamo che ritorni ancora quella freschezza presente in questo bellissimo film.
Che altro dire? Correte a vederlo.
Voto: 8


Commenti

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.