Passa ai contenuti principali

The Vampire Diaries - Quarta Stagione

Se alla terza stagione si notava un piccolo rallentamento, alla quarta stagione ecco che tutto si rimette in piedi.
Per questa stagione ci saranno tantissimi colpi di scena, e un cattivo Silas che fa sembrare Klaus il vampiro di cui i nostri amici si possono fidare, ma, e dico ma...nulla è come ce lo immaginiamo.
Ah qui Helena diventa vampira e devono salvarsi la pelle da un cacciatore di vampiri, ma non sanno che anche Jeremy diventerà cacciatore e quando arriverà il momento dovranno proteggere Helena, ma forse non c'è neanche bisogno.
Forse non tutti l'hanno notato, ma credo che Klaus sotto sotto sia innamorato di Caroline, che a sua volta ama riamata Tyler.
Molte cose succederanno, oltre la trasformazione in cacciatore di Jeremy, e l'arrivo di Silas, c'è anche un professore che avvicina Bonnie a una tecnica pericolosa di magia nera, per poter risvegliare Silas e far tornare sua moglie, cosa che non succederà con successo.
Dovrei continuare? Voi sapete che non amo spoilerare, e che amo parlare di quello che mi piace e stuzzica la mia curiosità, comunque avete capito che ormai The Vampire Diaries è una delle mie serie preferite, e con grande sorpresa, dato che in un primo momento credevo fosse come Twilight, come è bello rendersi conto di sbagliare e restare conquistati puntata dopo puntata.
Comunque nella quarta stagione ci saranno numerosi colpi di scena, tre massacri per poter svegliare Silas, 12 umani, 12 licantropi e 12 streghe per poter prendere la cura al vampirismo e risvegliare le persone che il professore ha perduto...cosa succederà a Bonnie in questa stagione?
Basta non vi dico niente, guardatevelo...


The Vampire Diaries è una serie che nonostante sia quasi arrivata alla sesta stagione non ha perso il suo smalto, e per dirla io che sono arrivata alla quarta e non vedo l'ora di cominciare la quinta mi tiene letteralmente incollata alla poltrona, puntata dopo puntata, grazie a un intreccio trasportato con intelligenza sul piccolo schermo della tv.
Williamson e la Plec hanno davvero fatto una bella serie tv, che si differenzia da True blood anche perchè essendo una storia del tutto diversa, sa bene come tenere col fiato sospetto gli spettatori, nonostante sia passato tutto questo tempo, mi aspetto ora la settima e l'ottava stagione di The Vampire Diaries e sicuramente le faranno, intanto è imminente la visione della quinta stagione dalle mie parti, e sono sicura che mi incatenerà alla poltrona anche questa volta.
Voto: 7 e 1/2


Commenti

Post popolari in questo blog

Arma Letale 2

Arma letale 2
In questa nuova puntata i nostri agenti di polizia devono proteggere un importante testimone da un supercattivo, che è a capo di un organizzazione di trafficanti di droga che darà filo da torcere ai due amici poliziotti.

Riguarda & Recensisci - Alice in Wonderland

Riguarda & Recensisci

So che mi costa molto fare la recensione di questo film. Per chi come me, è cresciuto con il cinema di Tim Burton, è triste che si sia ridotto ad essere non il genio cinematografico di tanti film entrati ormai da anni nel mio olimpo, film come Beetlejuice, Edward Mani di Forbice, e tanti altri;  devo dire che fortunatamente Tim Burton anche se è caduto in scivoloni dimenticabili, non è ancora sul viale del tramonto.

Cineclassics - Da Qui All'Eternità

CineClassics

Dramma di ambientazione militare che è entrato nella storia del cinema per la celebre scena del bacio sulla spiaggia di Burt Lancaster e Deborah Kerr.
Una storia che colpisce, e che difficilmente dimenticherete, soprattutto per la capacità di rendere l'intensità delle scene memorabili.

Ciclo Horror Stories - Ghosthunters

Nuovo appuntamento con Horror Stories, con un film che non è affatto male, ma che certamente se lo prendete come stacco tra un film impegnato e l'altro può andare benissimo.
Certo rispetto a diverse pellicole è fatto abbastanza bene e riesce a coinvolgere, ma è spettacolo puro e semplice, quindi pigliamolo per quello che è.

Celebration Days - Sam Shepard Tribute - Non Bussare alla Mia Porta

E per finire per ora, celebro il ricordo di un attore, che non si è limitato solo a recitare, spesso ha scritto e prodotto i film in cui recitava: Sam Shepard.
Per tutti, nell'ambiente di hollywood, era una specie di nuovo Harry Miller, e così ho voluto rendergli omaggio recensendo uno dei film diretti da Wim Wenders, che per altro è uno dei miei registi preferiti.