Passa ai contenuti principali

True Blood - Sesta Stagione

Devo segnalare l'incomprensibile declino di una serie tv che ho sempre seguito con passione, diventando di fatto uno dei miei telefilm preferiti - ruolo che spetta ormai a The Vampire Diaries ma questa è un altra storia - dalla prima alla quinta stagione l'ho sempre seguito con interesse, - e scusate se comincio dalla sesta, ma visto che non l'avevo vista ho pensato bene di recensire questa, per rinfrescarmi la memoria guardandole tutte, in seguito - appassionandomi puntata dopo puntata.
Questa stagione buon Dio è priva di mordente, non c'è una vera e propria storia, si vede che ormai chi l'ha ideata non ha più idee per renderla intrigante e coinvolgente come era sempre stata...peccato un vero peccato veder buttata via una serie che rappresentava per me e per molti fans, uno dei progetti più interessanti del piccolo schermo, ideata niente di meno che da Alan Ball.
Quando l'amico Ford ne ha parlato nel suo blog dandogli un brutto voto non ci volevo credere, ebbene si, con mio rammarico devo dargli ragione, ha perso l'appeal iniziale.
Ciò che rendeva interessante True Blood era il suo approccio trasgressivo verso la figura del vampiro, descrivendolo come iperdotato sessualmente, con moltissimi poteri e tantissime scene di sangue, non si contavano le scene di sangue nel telefilm, questo approccio erotico splatter, che era presente nelle stagioni precedenti si è un po' perso in questa, o meglio è sempre presente, ma si è badato più ad altro piuttosto che a quello di cui la serie rappresentava, non siamo ai livelli di Twilight ma la vena horror è decisamente calata.
Peccato, un vero peccato, dieci episodi buttati lì senza nessuna ispirazione, confusi, senza nè capo nè coda, non c'è una vera e propria storia che contorni il tutto soprattutto in questa stagione, come succedeva nelle precedenti.
Non c'è storia, ormai, quella che doveva essere una serie che doveva esplodere con la persecuzione dei vampiri da parte del governatore, che intende contaminarli con il true blood in cui c'è il virus dell'epatite v, così muore la sorella di Eric, e diversi vampiri.
Ma lui prepara il contrattacco, liberando i vampiri e scatenando una rivolta con Bill, che ucciderà il governatore e cercando Warlock, per poter bere il suo sangue e stare fuori alla luce del sole, cosa non facile dal momento che Bill ha bevuto il sangue di Lilith ed è ancora più pericoloso di prima.
Sookie farà una sconvolgente scoperta, e si innamorerà di Warlock,un ibrido metà vampiro, metà fata che la ingannerà per poterla sposare, ma alla fine saranno proprio i vampiri a smascherarlo per liberare Sookie.
E' mai possibile che con un plot del genere non si poteva fare qualcosa di molto appetitoso? Io dico di Si, ma purtroppo non sono l'ideatrice...xD.
Se lo volete vedere potete vederlo, ma per quanto mi riguarda, questa stagione è piuttosto deludente.
Voto: 4 e 1/2

 

Commenti

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.