Mindhunter - Stagione 1

C'è un nuovo modo di investigazione, e lo usano due agenti dell'fbi per catturare i serial killer nella divisione dei crimini violenti, tra cui un negoziatore frustato, e il suo partner di lavoro...ben presto scopriranno che questa tecnica che consiste nell'interrogare i sospetti registrandoli con un registratore a bobine, da i suoi frutti.

Una serie interessante, decisamente dire, tra poco dovrebbe arrivare anche la seconda stagione, e state pur certi che la visionerò, anche perché voglio sapere le indagini dei due investigatori come vanno a finire.
Personalmente la ritengo molto bella, e sono felice di averla recuperata, in modo da essere pronta pe la nuova stagione.
Mindhunter è ambientata almeno la prima stagione nel 1977, e si muove tra diversi casi, quelli che mi hanno colpito maggiormente, sono quello dell'insegnante che solletica i piedi agli alunni, e quello della ragazzina di dodici anni morta.
La profilerazione, ecco cosa scoprono questi investigatori, un nuovo modo di indagare e acchiappare gli assassini seriali.
Una serie così nuova non si è vista nei teleschermi o in streaming in questo caso, in giro ho letto che è stata voluta da David Fincher, che l'ha prodotta e ha diretto diversi episodi, e tra i produttori esecutivi figura anche Charlize Theron.
Ritroviamo Anna Torv, l'interprete di Olivia Dunham in Fringe che qui interpreta Wendy Carr, un altra agente con cui sperimenta questa nuova tipologia di indagine e che si aggiunge a Bill Tech e Holden Ford.
Che dire ragazzi, se vi piacciono i polizieschi, non potete assolutamente perdervi questa chicca, se vi piacciono anche i misteri, i crimini violenti, quelli che non si possono scoprire se non tecniche nuove e innovative, è  la serie che fa per voi.
Per quanto mi riguarda sto aspettando il 16 agosto per la nuova stagione.


Commenti

Post più popolari