Horror Stories Summer Edition - I Morti Non Muoiono

Si può ridere con gli zombie?
La risposta è SI se a darla è uno dei registi più cult mai approdati alla settima arte, badate che non sto scherzando.
Devo dire però che questo sorprendente film è riuscito a conquistarmi, come? Continuate a leggere e ve lo dico.

Anche horror stories, scova film cosidetti d'autore, e Jim Jarmusch è sempre stato un autore indipendente dalla tipologia di film un pò strani, ma che colpiscono.
Forse questo film non piacerà agli horrorofili duri e puri, piacerà forse di più ai cinefili che apprezzano tutte le tipologie di film.
Fermo sta, che un evento climatico in questo film fa si che i morti ritornino tra i vivi, e i vivi dovranno salvarsi la pelle per evitare di essere mangiati dai morti.
Con questo film Jim Jarmusch, vuole divertirsi, e lo dimostra prendendo alcuni attori che hanno già lavorato con lui inserendo i suoi ritmi lenti in un film che dovrebbe essere molto diverso visto il genere, lui riesce a girare una pellicola che a primo impatto non colpisce, ma che piano piano è capace di farsi volere bene.
Stiamo comunque parlando di Jim Jarmusch, e chi lo conosce, o ha visto diverse sue pellicole sa benissimo che dilata la scene, i tempi, e soprattutto, non si pone limiti nel girare film.
Con questo horror ha voluto strafare - nel senso positivo del termine ovviamente - dirigendo una pellicola in cui fa simpaticamente il verso a se stesso, qualcuno ha notato Tilda Winton con la katana?
Bene, cercatelo perché quella scena è favolosa, Bill Murray poi nella parte del poliziotto tonto è la cosa più divertente del film, compreso il suo compagno che cerca di capire che diavolo stia succedendo.
Se volete divertirvi con un horror, potete benissimo visionare questo, non ve ne pentirete ve lo assicuro io.



Commenti

Post più popolari