Horror Stories Summer Edition - Veronica

Io ve lo dico, con il cuore in mano guardate, mai giocare con le tavolette ouija, soprattutto se non volete fare la fine della protagonista di questo film...si dice tratto da una storia vera.

Non si tratta di un film perfetto, però funziona, certo ci sono cliché a non finire, però lo jump scare è assicurato.
Non mi è dispiaciuto, l'ho visto giorni fa e devo dire che strutturalmente la storia funziona, la tensione è altissima, ti sembra davvero che quello che sta succedendo potrebbe succederti in quel momento mentre lo guardi.
Giuro, che avevo paura a guardare dietro di me...non sto scherzando.
Paco Plaza, riprende un fatto che si dice sia accaduto realmente in spagna, la storia di Estefania di cui ho parlato anche Qui, nel mio blog dedicato all'horror e al fantastico, se volete dateci un occhiata.
Il film è ovviamente romanzato, anche se il finale è uguale a quello della storia vera, romanzato anche quello però, si tratta certamente di un film, e un film è spettacolo, quindi bisogna dare al pubblico il giusto grado di divertimento anche parlando di una storia vera.
Ora parlo del film, che racconta di Veronica, una quindicenne che vuole parlare col padre defunto, e si riunisce con le sue amiche proprio nel momento dell'eclissi solare, a fare una seduta spiritica, ma la seduta con la tavoletta ouija viene interrotta bruscamente, e da quel momento la vita di Veronica sarà un inferno, alcuni eventi paranormali si presentano a casa sua, tormentando la sua vita, e quella dei suoi fratelli, Veronica cerca di terminare il rituale, ma le sue amiche ormai l'hanno allontanata, così è lei che deve prendersi cura dei suoi fratelli e fare in modo che l'entità oscura non li faccia morire.
Non è certamente il miglior film di Paco Plaza, però è stato capace di tenere alta la tensione - vi giuro durante la visione mi sembrava di essere su un otto volante - e questo salva almeno in parte il film che rischiava un destino peggiore.
Certo che pensare che tutto questo sia stato una storia vera fa venire i brividi, e io li ho avuti durante la visione.
Ma Veronica non è solo un film horror, Veronica parla soprattutto dell'incapacità a chiudere con le persone che ci hanno lasciato, quanto pagheremo per poter stare anche un solo istante in loro compagnia?
Da un punto di vista umano è comprensibile, però dobbiamo capire che un giorno li rivedremo, quando arriverà il nostro momento, per questo dobbiamo vivere la nostra vita senza farci influenzare dal dolore, arriverà il momento in cui riabbracceremo i nostri cari.





Commenti

Post più popolari