Kevin Spacey Innocente

Antonio Banderas diceva: Hollywood è una prostituta, se la vuoi devi essere disposto a pagare un prezzo molto alto.
Ho previsto per questo post nessun commento da parte del pubblico, in tutto questo processo mediatico si è condannata - ovviamente senza prove - una persona innocente...questo dovrebbe far riflettere sull'ipocrisia dell'industria cinematografica.
Tutti hanno creato il vuoto attorno a Kevin Spacey, gli hanno fatto terra bruciata, solo perché diversi uomini - una trentina dopo vent'anni da sottolineare - hanno sostenuto di essere stati molestati da Spacey.
Le porte di Hollywood si sono chiuse, una carriera distrutta, gli hanno fatto terra bruciata ancora prima che ci fosse un regolare processo, con prove che lo incastravano ovviamente e che venisse condannato.
No ragazzi non ci siamo…
Adesso il ragazzino diciottenne all'epoca, che lo ha trascinato in tribunale, ha perso il cellulare, con il quale stava chattando con la sua ragazza mentre avveniva - come diceva ovviamente lui - la presunta molestia.
Ora sto ragazzino ritira tutto, si appella al quinto emendamento, in pratica rinuncia al processo - si vede benissimo che l'ha fatta fuori dal vaso - aiutato dalla mammina giornalista, che in pratica ha diretto il tutto per approfittare dei cosidetti 15 minuti di popolarità.
Adesso, il giudice ha praticamente chiuso il caso, Spacey è praticamente libero e può tornarsene a casa sua.
Adesso come reagirà l'industria cinematografica a questa notizia? Non ci dovrebbe essere una giustizia per una persona che dall'oggi al domani si è visto distruggere una carriera esemplare, ricordiamo che Kevin Spacey è un grandissimo attore, vincitore di due premi oscar, sia per i Soliti Sospetti che American Beauty, due film che personalmente sono dei cult per me.
Eppure io l'avevo detto sin dall'inizio che era innocente, e che tutto questo era un clamore mediatico senza fondamento.
Io spero vivamente che Kevin Spacey faccia un culo grande quanto a una casa a quello stronzo di Ridley Scott, che ha cancellato la sua performance in Tutti i Soldi del Mondo, e che gli venga restituita la sua dignità di essere umano.
Questa è Hollywood bellezza, questa è l'industria cinematografica, che dopo il clamore della pagliacciata meetoo dove praticamente un sacco di donne hanno accusato Harvey Weinstein - lui si che è colpevole però sottolineo - molte persone hanno pensato bene di attirare l'attenzione per avere i famigerati 15 minuti di notorietà - un esempio la nostra Asia Argento a cui non ho mai creduto che sia stata violentata da Weinstein - tra l'altro ci sono state anche attrici che non hanno lavorato perché non hanno ceduto alle avance di questo Harvey Weinstein, come Mira Sorvino ad esempio.
D'altronde è noto a tutti che nel mondo del cinema per lavorare la devi dare, ognuno ha il suo prezzo, c'è chi cede alle avance dei produttori, e c'è chi dice no.
Cosa diversa è Kevin Spacey, un attore che fino a due anni fa, nessuno sapeva niente di lui, ecco, io sono partita da questo ragionamento, come mai da che non si sapeva niente di lui, a che tutti ne parlano? C'è qualcosa sotto.
Per le presunte molestie vecchie di trent'anni, perché non hanno denunciato allora se la cosa fosse stata vera? Nooo, teniamocela per noi, poi al momento opportuno parliamo...e così non è che fai del bene a te stesso, se sei stato davvero molestato, fagliela pagare no?
Invece è stato uno scandalo clamoroso che gli ha distrutto la carriera, la vita, la reputazione tutto…
Spero che Spacey si tolga tutta questa merda di dosso, e faccia con la legge giustizia, di tutto questo barraccone industriale cinematografico, capace solo di sfornare filmetti e giocattoloni, oltre che capolavori, anche se ultimamente mi accorgo che sono veramente rari...mooolto rari.
Bisogna riflettere sulla merda che gli altri ti tirano addosso, per questo non ho messo i commenti del post.
Arwen.

Post più popolari